Al “Live Music IV”, rassegna di eventi musicali dal vivo che il Joy’s ha organizzato a partire da novembre fino alla stagione primaverile, approda lo swing travolgente dell’eccezionale trio The Jumpin’ Drivers. Carlo De Toma alla chitarra e voce, Bepi Muciaccia al clarinetto e flauto, e Davide Penta al contrabbasso, entusiasmeranno il pubblico del suggestivo e accogliente irish pub di Marco Protano, da sempre sensibile alle migliori proposte artistiche e socio-culturali. L’11 febbraio, a partire dalle 22:00, questi musicisti di grandissima esperienza e notevoli qualità artistiche ci condurranno in un viaggio musicale che parte dalla Kansas City degli anni venti e giunge fino ai giorni nostri, nel genere che fu del celeberrimo Duke Ellington. Ingresso libero, info 328.711.00.49.

Carlo De Toma

Classe 1954, nel 1981, in veste di banjoista contribuisce alla formazione della Jazz Jamboree Band, un gruppo di jazz tradizionale. Nel 1996 realizza uno spettacolo multimediale di stampo teatrale intitolato Esule in America basato sulla rilettura di alcune liriche del poeta americano Langston Hughes. Viene eletto presidente dell’associazione culturale I ritmi del Jazz e su invito dell’Assessorato alla cultura della provincia di Bari, prende parte con il suo trio jazz al decentramento culturale estivo con uno spettacolo intitolato Gli uomini, le città e le vicende del jazz. Nel gennaio 1997 suona in una serie di concerti in duo con il famoso clarinettista italo-americano Tony Scott. Dal 1997 al 1999 tiene corsi della durata di nove mesi, di Storia del Jazz e civiltà afroamericana, presso l’Università della Terza Età Centro Studi e Ricerca di Bari. Nel Gennaio del 1999 suona in duo con il fisarmonicista jazz Gianni Coscia. Nel 2001 dà vita al duo musicale Large Soul, che nello spettacolo Lost songs and protest songs opera una fusione tra vari generi musicali: blues, folk e canzone d’autore. Dal 2004 suona nel Boom Chick Trio gruppo che si ispira alla musica del grande chitarrista belga di origine zingara-manouche Django Reinhardt. Nel 2006 fonda il Timeless Banjos che usa vari tipi di banjo per suonare differenti stili musicali. Nel 2007entra a far parte della Olivoil Jazz Band in veste di banjoista cantante. Nel Luglio del 2008 partecipa, a Vicenza, all’Ukeit primo festival italiano dell’ukulele, incidendo anche un brano in un album antologico dedicato all’ukulele. Nel 2009 ha costituito il Jazzele, un insolito trio di swing con ukulele e voce, fisarmonica e contrabbasso. Con questa formazione ha inciso un Cd intitolato The Uke’ Place ed ha partecipato all’International Uke Fest svoltosi a Vicenza nel 2009.

 

Bepi Muciaccia

Nato nel 1975 nella città di Trani. Nel 1991 comincia gli studi di clarinetto presso il conservatorio ” Nicolò Piccinni” di Bari. Nel ’95 fa parte della banda militare di Padova, nella vesti di 1° clarinetto solista, partecipando a diverse rassegne di bande musicali europee. Collabora con Caparezza alla registrazione dell’album Habemus Capa, e con  Erick Forsmark nel suo nuovo progetto new age. Si esibisce in diverse formazioni tra cui l’Improbabil Band, orchestra di fiati universitaria, Dixiland, duo classico formato con Luca Donati al pianoforte, e con Mariangela Cagnetta (voce) e Michele Biancofiore (chitarra) nel Jazz Tonic Trio formato. Attualmente insegna nelle scuole di musica baresi Harmònia e Il Pentagramma e Segòvia di Barletta.
Davide Penta

Nato nel 1972, nel 1992 inizia gli studi di basso elettrico e teoria musicale con il M° V. Di Modugno. Dal 1995 al 1999 studia contrabbasso presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari sotto la guida del M° G. Rinaldi e del M° R. Bonati. Contestualmente studia armonia e arrangiamento con il M° V.A.Morra e contrabbasso jazz con il M° M.Quintavalle, non tralasciando mai il lavoro al basso elettrico. Ha seguito diversi workshops e masterclasses denotando interesse per differenti approcci alla musica improvvisata. Nel 1998 collabora con l’Orchestra della Provincia di Bari diretta dal M° V.A. Morra, per una serie di concerti di jazz orchestrale. Ha collaborato con moltissimi musicisti: Bob Mover, Tony Castellano, Mary Hubert, Nicola Stilo, Bruno Marini, Stefano Bollani, Paolo Di Sabatino, Steve Ferraris, Mia Cooper, Fabrizio Bosso,Gianluca Petrella, Steve Lacy, Antonello Salis, Nicola Conte, Javier Girotto, Rosalia De Souza, Roberto Ottaviano, Maurizio Giammarco,Marc Ribot, Marco Tamburini, Flavio Boltro, Carlo Actis Dato. Nel 1997 avviene l’esordio discografico in veste di compositore, esecutore ed arrangiatore con il gruppo jazz-bossa Balanco: pubblica l’album “Bossa & Balanço” (Schema Rec. – Milano). Nel 1999 viene pubblicato il secondo album dal titolo “More” (Schema Rec.-Milano), sempre con la supervisione artistica del dj e produttore Nicola Conte, a cui seguono due remix curati dai Jazzanova e da Karminsky (Schema Rec. – Milano). L’autunno del ’99 vede il nascere di un lavoro discografico in un ambito più affine al jazz, col progetto Dado Ensemble, che vede la partecipazione del trombettista torinese Fabrizio Bosso. Nel 2001 pubblica l’EP “Theme from Cocktail Nova“. Gli album dei Balanço vengono distribuiti anche in Giappone e riscuotono un grande successo ed interesse nei confronti della band. Impegnato col progetto The Bumps che parte dalla tradizione tanghèra argentina per arrivare alle canzoni popolari sudamericane e temi cinematografici. Per la Panastudio Prod. di Palermo nel 2004 incidono il primo cd dal titolo “Historias del sur“. Nel 2006 il secondo album per la Wide Sounds dal titolo “Silente” con la partecipazione del chitarrista newyorkese Marc Ribot. Nel 2008 incidono “The Dharma Bumps” per la prestigiosa etichetta Emarcy Universal, sempre con la partecipazione di Ribot. Attualmente al lavoro per il quarto disco, imperniato sulle colonne sonore dei film italiani anni ’60 e ’70.  Altri progetti stabili sono Jazzele (trio di matrice jazz anni’30-’40 diretto dal maestro Carlo de Toma) e Margy & the Blueliners (quartetto di matrice squisitamente blues boogaloo) oltre a svariate collaborazioni con bands jazz, bossa e soulfunk. Da tempo svolge attività didattica: al momento insegna presso la scuola di musica “Orchestra” di Bari.

 

Foto della serata

 

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

This site is protected by WP-CopyRightPro