In questa serata assaggeremo la Parmigiana accompagnata dalla Focaccia, entrambi preparate dalla nostra chef Eleonora, che resteranno come sempre nei ricordi di tutti quelli che avranno la fortuna di addentarle.

Sulla Parmigiana di melanzane ci sarebbe da fare un trattato: innanzitutto per le sue origini, contese tra Emilia Romagna, Campania e Sicilia, in secondo luogo per il significato del suo nome. Contrariamente a quanto pensato, il nome Parmigiana, non significa assolutamente “melanzane all’uso di Parma” o “melanzane al Parmigiano Reggiano”ma deriva invece da “Parmiciana”, ovvero l’insieme dei listelli di legno, sovrapposti, che formano la persiana e che ricordano la sistemazione delle melanzane nella parmigiana. Per quanto ne sappiamo oggi, la patria della parmigiana di melanzane è la Sicilia dove si possono trovare le tipiche melanzane da parmigiana, ovvero le petrociane, termine dal quale deriverebbe (secondo i siciliani) il nome della pietanza.

Per quanto riguarda la Focaccia, esistono diverse versioni di focaccia barese, ogni famiglia difende gelosamente la propria ricetta. C’è chi la fa con la farina, chi con metà farina e metà semolino, chi con metà farina e metà semola, chi addirittura soltanto con la semola. C’è chi la preferisce alta, altissima e soffice, chi bassa e croccante. Chi la preferisce con pochi pomodori, chi con tantissimi. In casa solitamente è più diffusa la versione alta da farcire con affettati (la mortadella è “la morte sua”) ma in tutti i panifici la versione più diffusa è quella bassa e croccante.

Un binomio di tradizioni culinarie ad alto rischio calorico…accompagnato da una buona birra a rinfrescare il palato!

Vi aspettiamo come sempre numerosi.

 

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

This site is protected by WP-CopyRightPro