Un grande ritorno … un bluesman nostrano che non ha bisogno di presentazioni …. una voce calda, una chitarra da brividi ed un contrabbasso da urlo lo accompagnano in questa sera di fine anno 2012 … ed il sound unico di chi il blues ce l’ha nel sangue. Un solo nome …. SANDRO CORSI ! Accompagnato dalle sapienti note di un contrabbasso pizzicato da Umberto Calentini, Sandro ci farà vivere come sempre il calore del blues che viene dal sangue, quello della strada, quello di “Focaccia Blues”. 
Sandro Corsi (voce, chitarra, banjo), nasce nel 1948, inizia sin da giovane lo studio della chitarra da autodidatta spinto soprattutto dall’ ascolto dei musicisti che nei primi anni sessanta caratterizzavano il panorama musicale mondiale quali Elvis Presly, Ray Charles. Sandro Corsi nel 1965, esordisce come batterista nel complesso “Fungo Cinese”. Dal 1966 al 1974 é allievo chitarrista del maestro Valerio Tango. Con il gruppo fungo cinese, realizza come chitarrista e cantante, un disco 45 giri dal titolo “In the sky” , inoltre vanta collaborazioni musicali nelle tournèe meridionali di artisti come Jimmy Fontana, Iva Zanicchi, Nevil Cameron.
“Rolling My Life”,rappresenta l’autobiografia in musica del cantautore. Le musiche di questo cd sono state proposte per la colonna sonora del film “Focaccia Blues” (regia di Nico Cirasole) e ben quattro brani del nuovo disco si ascoltano durante la proiezione del film.
Il titolo del suo ultimo per Just Play Music, con il sostegno di Puglia Sounds è ‘Rosa dei venti.
Molti fanno musica, pochi riescono a farne di buona, ma sono veramente rari quelli che riescono a tradurre in note concetti universali come la gioia e il dolore …. Sandro Corsi ne è un esempio.
Una serata di auguri e calore a salutare il vecchio anno ed ospitare il nuovo!

start live ore 21.15 – 22,45
Per richiesta prenotazione tavoli telefonare al 328.7110049 (dalle ore 17 alle 20).

Seguiteci anche sulla pagina  facebook e su twitter
L’appuntamento del sabato sera vede sfilare, nello storico pub irlandese del quartier Madonnella, i musicisti e i generi di musica più disparati e interessanti del territorio regionale e non solo. Afferma Umberto Calentini, direttore artistico della rassegna: “Ogni evento così come ciascun progetto musicale che ho scelto di proporre al pubblico del Joy’s racconta una storia di musica o ricrea le sonorità di un epoca: rock, blues, soul, tango, swing, musica d’autore e tanto altro. Vi daremo sempre un buon “motivo” per venirci a trovare”.

 

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

This site is protected by WP-CopyRightPro