Venerdì 23 febbraio 2018 alle ore 21,30, in occasione del MESTour promosso da MEST Comunità a regola d’arte”, ospite del Joy’s Pub di Bari, ci sarà MISGA nel suo  special tour duo in acustico. MISGA è un progetto pugliese, misga-3 un’anima verde dalle sfumature magenta, fondato dal cantautore Michele Sgaramella.

Esordisce nel 2014 con Dammi Dammi, singolo che anticiperà il primo album MICAMICAPISCI (Etichetta FREECOM di Doc Servizi). Nel 2016 in occasione del MICAMICAPISCI TOUR si esibisce, con Marco Sgaramella alla chitarra, nelle pediatrie della BAT in collaborazione con i clown dottori della Onlus “In compagnia del sorriso”, dimostrando una grande sensibilità verso le tematiche sociali. Si fanno notare in alcuni live club d’Italia portando dal vivo la spensieratezza e la positività che li contraddistingue. Nel 2017 i due ragazzi di Andria sono finalisti al Premio De Andrè con Scontrare la morale, singolo ricco di speranza e rivolto alle nuove generazioni affinchè non perdano mai la forza e “il coraggio di remare”.

Sono sul palco per esclusivi opening act di artisti del calibro di: Omar Pedrini (Music:Control – Molfetta – BA), Caparezza (Santeramo – BA), Erika Mou (Medimex Kids – Andria – BA), Roy Paci (Salento Beer Village – Galatina – LE), Après la Classe (Demodè – Modugno – BA)

Nel 2016 e nel 2017 sono vincitori di Pugliasounds export e portano la loro musica anche all’estero toccando Valencia, Dijon, Liegi, Berlino, Bruxelles e Parigi (in queste ultime due come backing band per Tommaso Paradiso dei Thegiornalisti).

La primavera 2018 li vedrà esibirsi in uno special tour duo in acustico proprio a partire dal Joy’s Pub.

Estratti Rassegna Stampa

“I giullari di Federico II sono una band da ascoltare dal vivo…con il loro pop scanzonato, ossessivo e leggero rinforzato dal funky… sicuramente da tenere sott’occhio… tifiamo per loro…” Gazzetta del Mezzogiorno

“Il disco è composto da sette brani che viaggiano fra il pop-rock, un pizzico di funky e un pezzo di chiusura che fa pensare al tango. I Misga danno prova di grande talento” Valentina Ecca – Rockit

“…Pop-rock fresco e sbarazzino…c’è un gusto quasi “etnico” che lavora ogni tanto sotto traccia…un gruppo che fa muovere testa e piedi” Riccardo Cavrioli – Indie Roccia

“Schemi pop non scontati e molto vicini alla melodia italiana…spiccano tra molti gruppi simili…l’ottimismo ed il positivismo di chi non è cieco di fronte alle brutture del mondo ma che ha deciso di reagire con il bello e con la creatività” Iyenzine

“Alzano il volume e usano ritmi alti ottenendo sensazioni power pop…“Fame” parte piano ma esplode in fretta con un testo che si avvicina alla denuncia sociale, in modo sincero e intenso…” Traks

“Band pugliese che sa egregiamente destreggiarsi tra il cantautorato atipico del nuovo millennio e il rock conosciuto… una musica che dà corpo ad un pensiero…una band che fa respirare la sensazione di innovazione e nel contempo le difficoltà della vita” Indiepercui

Video

Scontrare la morale – https://www.youtube.com/watch?v=OAaLf0WIv_c [ official ]

Pazzi e felici – https://www.youtube.com/watch?v=mQf3e7USQmA [ acoustic duo ]

Dammi dammi – https://www.youtube.com/watch?v=pRDkn80dnZ8 [official ]

Micamicapisci (guarda il video)

coverevento-01 Il MESTour è una serie di appuntamenti promossi dai soci cooperatori MEST per inaugurare la nostra Comunità. Dal 20 Febbraio al 10 Marzo vieni a trovarci a Madonnella.

Start ore 20,30

Ingresso libero

Venerdì 16 febbraio 2018 alle ore 21,30 ospite della Live Music 2018 promossa dal Joy’s Pub di Bari, sarà la BeDixie – dixieland jass band, presentati da Lobello Records. BeDixie – dixieland jass band è un viaggio musicale che rappresenta un immaginario colmo di bellezza e passione. dixieland-jass-band Lo stile Dixieland della New Orleans negli anni ’20 è un’ispirazione forte che si mescola a un itinerario fatto di locomotive sbuffanti, bottiglie mezze vuote, tabacco stagionato e lo strumento sempre al fianco, come il migliore amico. Perché quando la festa comincia, la musica deve essere quella giusta.

BeDixie percorre sentieri poco battuti perché difficili da perseguire se non con elevata capacità tecnica, sensibilità poetica e grande spirito di gruppo. Quello che si respira tra i giovani e talentuosi musicisti che compongono la band. Una formazione modulare fino a otto elementi, per uno spettacolo in divisa dixieland rigorosamente in acustico, che trova la sua massima espressione per strada in puro stile marching-band. Un intreccio polifonico, uno sviluppo armonico collettivo che colma ogni vuoto, in modo da non infrangere il mood sonoro in cui musicisti e pubblico interagiscono.

Dal Jazz delle origini di New Orleans fino allo swing, volando nel tempo e nelle musiche del mondo fino alle fanfare balcaniche.

ascolta qui

Start ore 21,30

Ingresso libero

Venerdì 9 febbraio 2018 ore 21,30, la Live Music del Joy’s Pub presenta la cantautrice marchigiana Serena Abrami. Il 9 dicembre 2016 è uscito il suo secondo album “Di imperfezione”. serena_acustica_banner_evento Dopo l’anteprima streaming dell’album su Ondarock, il primo singolo “Credo” finisce nella compilation di dicembre di Rockit, mentre il video del secondo singolo “Di imperfezione” viene pubblicato in anteprima su Rockerilla. Il video del terzo singolo “Forse è culturale” è uscito il 2 luglio in esclusiva su Coming Soon, mentre il video del remix dell’inglese Howie B in esclusiva su Rockit.

Le nuove undici tracce sono state registrate tra il Nufabric Basement di Fermo ed il Panic Botton Studio di Londra sotto la guida del fonico Steve Lyon (Cure, Depeche Mode) e masterizzate da Pete Maher (The Rolling Stones, U2). L’ indirizzo sonoro è curato da Serena e dal chitarrista Enrico Vitali, a cui si aggiungono Mauro Rosati (synth e pianoforte) e Marcello Piccinini (batteria) per le fasi di scrittura, arrangiamenti e registrazione.

L’attuale suono della band mescola atmosfere BritPop e Folk Rock. Tra le influenze: Joni Mitchell, Feist, Beth Gibbons e Smoke Fairies, senza dimenticare i grandi cantautori italiani.

foto-nuova-3bisBIO
Con un’intensa attività live alle spalle e sul palco sin da piccola, Serena ha collaborato con diversi artisti italiani come Fiorella Mannoia, Max Gazzè, Cristina Donà, Gnu Quartet, Musica Nuda, Paola Turci, Marina Rei, Perturbazione, ed internazionali (Suzanne Vega, Terra Naomi); ha partecipato a trasmissioni televisive tra cui “Top of the pop’s”, “Quelli che il calcio, “Music Box e radiofoniche nazionali (“Barbarossa Social Club”, “StudioMax”, “Rai Internazional”, “Notturno Italiano”, “Start!”, “Via Asiago live”, “Radio Italia”…).
Serena esordisce discograficamente con “Lontano da tutto” (EMI – 2011); l’album contiene “Tutto da rifare” scritta da Ivano Fossati (pezzo inserito a sua volta in “Pensiero Stupendo – Le canzoni più belle e famose di Ivano Fossati interpretate dai più grandi artisti italiani) e “Lontano da tutto”, brano scritto e pensato per lei da Niccolò Fabi, con la quale partecipa al Festival di Sanremo 2011 nella categoria “Nuove Proposte” classificandosi quarta. In seguito viene pubblicato il videoclip diretto da Rocco Papaleo e che vede la partecipazione del giovane attore Paolo Briguglia.
Lo stesso anno duetta con Max Gazzè nel singolo “Scende la pioggia (da un’ora)” e nel 2012 incide il singolo “Ottobre” insieme a Tommaso Cerasuolo, voce della band Perturbazione, sotto la produzione di Luca “Vicio” Vicini dei Subsonica.

Guarda Il Video 

Ingresso libero

Consigliata la prenotazione

Venerdì 3 novembre la nuova stagione Live Music al Joy’s Pub di Bari presenta in concerto, per la prima volta in Italia, dall’Iowa (USA) CHRISTOPHER THE CONQUERED presenta il suo album “I’m giving up on Rock&Roll” [Maximum Ames Records]. cristopher-1

“Leggi tra le righe. Non mi riferisco alla musica”, spiega Christopher. “E’ l’idea del Rock&Roll come metaforico snaturarsi. Vivere dietro una maschera o una facciata non è un modo sano di vivere. E’ questo a cui sto rinunciando. La gente ama il Rock&Roll ed io stesso amo il Rock&Roll. Ma la persona che sono sul palco è la stessa che sono anche quando scendo dal palco.”

E’ questa specie di pura onestà che definisce le nove tracce dell’album ed è anche per questo che ha scatenato un vero e proprio caos nel 2015. Il cantante, compositore ed esecutore dello stato dell’Iowa ha pronunciato una dichiarazione musicale impossibile da ignorare.

Nell’estate del 2015, ha condiviso il palco con Natalie Prass e le ha dato una prima copia del suo album. Lei, a sua volta, l’ha passata a Ryan Adams che l’ha postata su Twitter ed Instagram definendola “pazza ed incredibile”. Poco dopo, Christopher è finito sulla copertina di Reddit e su Billboard nel momento in cui il singolo “I’m giving up on Rock&Roll” raggiungeva rapidamente la soglia dei 60.000 ascolti su Soundcloud. Questo ha spianato la strada al rilascio dell’album nel 2016.

“Volevo che questa fosse un’esperienza coerente e che facesse viaggiare l’ascoltatore” dice anche. “Quest’album mi ha messo a nudo; questo sono io.” “Quest’album non è per me,” conclude dicendo. “L’arte accade quando sei da solo col pianoforte. Ho tratto la mia soddisfazione da quella parte del processo. Adesso ho creato qualcosa per il mondo. Voglio che le persone riflettano sulle loro vite e su ciò che stanno facendo nel momento in cui ascoltano e sentirsi felici. Non c’è motivo per vivere una farsa o costretti dagli obblighi oltre la tua stessa passione e l’amore. Quest’album parla di ciò.”

cristopherTracciando le linee della registrazione dalle melodie del pianoforte e dei corni nel suo seminterrato nell’Iowa, Christopher aveva già pronta  una visione chiara del risultato quando entrò agli Ardent Studios a Memphis con il produttore Patrick Tape Fleming. Per questo, per produrre l’intero album ci sono voluti solo nove giorni.

La sua musica oscilla tra il liricismo pensieroso, i fiati paradisiaci e le risonanze sui passi della splendida elegia “On My Final Day”.

“Voglio sempre che la gente si concentri sui testi”, dice. “Ascoltare una canzone significa contemplare il modo in cui impieghi il tuo tempo e l’unica vita che hai. Fa un bell’effetto chiedere ‘che impronta ho lasciato?’”

Tutto culmina sulle corde e chitarre delicate di “I’m not That Famous Yet”, in cui il modo modesto di filosofeggiare di Christopher raggiunge vette divine ampie quanto la sua estensione vocale.

https://www.youtube.com/watch?v=2XlQjIxYqnU&list=RD2XlQjIxYqnU#t=14,

Start ore 22:00

Ingresso libero

 

“Restate A Madonnella” (RAM) è un progetto partecipato di cittadinanza attiva, realizzato grazie alla collaborazione

Restate a Madonnella

Restate a Madonnella

ed alla condivisione di intenti tra la Chiesa di San Giuseppe, il Joy’s Pub ed Associazioni ed organizzazioni di Promozione Sociale e territoriale. 

Per tutto il periodo estivo, dalle ore 20,00 in poi, saranno organizzati appuntamenti di musica, teatro, dibattiti, incontri, laboratori, presentazioni, workshop e proiezioni sul sagrato della chiesa di San Giuseppe in Largo Mons. Curi a Bari. Primo appuntamento 26 maggio 2017 FARAUALLA in concerto.
Sarà un vero e proprio work in progress. Seguiteci!
L’obiettivo è quello di avvicinare i cittadini alla conoscenza diretta di Associazioni ed organizzazioni a scopo sociale ed umanitario presenti sul territorio, sensibilizzarli alla partecipazione attiva e vivere lo spazio del nostro quartiere che più si presta alla condivisione.
Partecipano attivamente al progetto le seguenti Associazioni:
FRATRES – La Sensibilizzazione alla Donazione Organi
EMERGENZA SORRISI – I Bimbi affetti da labbro leporino
PENELOPE PUGLIA ONLUS – Le Persone scomparse
GENS NOVA ONLUS – Femminicidio e bullismo
EMERGENCY – Le Emergenze umanitarie
SAVE THE CHILDREN – Le Adozioni a distanza
UN SOLO MONDO – Il commercio equo solidale
REstate a Madonnella

Cruciverba per il Sociale

 INCONTRA – Vicini alla povertà

ORIGENS – Le multietnicità culinarie
AMORE PER VIVERE – Il benessere psicofisico
LEZZANZARE – La disabilità che promuove la società
GIRAFFA ONLUS – Il Telefono rosa
APS EDEN – La Salvaguardia di individui con disagio e a rischio di devianza
ANGSA – .Le Famiglie dei soggetti autistici
PALESTRA DELLA MENTE – La Consulenza psicologica
SCUOLA DELLA FELICITA’ – La felicità come scelta di vita
COLIBRI’ – Partecipazione attiva in Amazzonia
PLANAR – Lo Spazio Aperto
CHIESA SAN SABINO – Le comunità multietniche si promuovono
CENTRO PUGLIESE PER I DISTURBI ALIMENTARI – I Disturbi del comportamento alimentare
SIEN ART – La Promozione culturale sul territorio
VIAGGI E MIRAGGI – La Promozione del territorio
AFRIACA – Il Sostegno alla popolazione del Togo
SCOUT – L’Impegno civile nella comunità
MEST – La Comunità che si promuove a Regola d’arte
Questi gli obiettivi possibili che desideriamo sostenere e condividere:

RAM

RAM

1) EMERGENZA SORRISIRaccolta fondi a sostegno del progetto Labbro Leporino
2) AFRIACARaccolta fondi per la realizzazione borse di studio per bambini in Togo e la ristrutturazione del tetto di ospedale
3) COLIBRI’ – Raccolta fondi per la ricostruzione di una struttura ospedaliera nello stato di AMAPA (Amazzonia)
4) INCONTRARaccolta cibo per le persone disagiate a Bari
Il nostro ringraziamento va a tutti coloro che, seduti intorno ad un tavolo del Joy’s Pub in compagnia di una birra, hanno ideato, progettato e condiviso l’idea. Vogliamo inoltre ringraziare anticipatamente tutti coloro che parteciperanno spontaneamente alla migliore realizzazione della stessa.
Il programma  sempre aggiornato degli appuntamenti lo trovi su FACEBOOK
#ram #restateamadonnella #joyspub #bari #puglia #italia #cittadinanzaattiva #spaziaperti #estatesocial

Rock graffiante e sensuale made in U.S.A. quello proposto, venerdì 19 maggio 2017 alle ore 22,00 in prima assoluta in concerto al Joy’s Pub di Bari, dalla partenopea JEN V BLOSSOMdsc_5385

Natura inquieta, notturna e particolarmente poetica quella di Jennifer V Blossom. Profonda e fragile, roca e rabbiosa, la sua voce, interpreta il buio e la luce delle 3 del mattino. Nelle sue ombre si celano spiragli. Nel presente di una notte si aprono attimi di Sole.

Nel 2007, al contempo dei suoi studi in campo artistico, inizia il proprio percorso musicale fondando un progetto alternative, rock dal nome : “The Over the Edge” (L’Oltre il Confine). “Provare a superarsi, provare a vedere cosa possa esserci oltre, più in là dei propri occhi..” Nei successivi anni, sono numerose le esperienze artistiche e lavorative vissute, che si presentano soprattutto durante il lavoro dedicato a questo progetto, e che porta avanti dalla fondazione, in veste, non solo di musicista, ma anche e soprattutto di “manager”, e “madre artistica”. Dopo le prime sperimentazioni musicali e l’uscita dei primi lavori autoprodotti; – “The Over the Edge” DEMO (2008). – “SMELLY RAG” EP (7 tracks – Released in 2010) *Distributed in digital by “PIRAMES” (Digital Distribution Agency based in Milan, Italy) – “ALL THE SOLUTIONS” ALBUM – self-produced – (10 tracks) nel Febbraio 2012, vola per l’America con la sua band in vista delle registrazioni al “Seventh Wave Studio” (Harrisburg, PA- USA) di Jason Rubal, per il loro primo album ufficiale dal titolo : “Held Breath” ( e per i primi LIVE oltre oceano). Varie sono le importanti collaborazioni avute in seguito questa esperienza, come ad esempio quella con l’associazione “LIVEAID” di Giampiero Turco nel 2014. Nel 2015 arriva la necessità di evoluzione. E’ il momento di andare, ancora una volta, “oltre”. E’ il momento di cambiare. Così, nella primavera di quest’anno, viene presa la difficile scelta. Per il progetto “The Over the Edge” è il momento di fermarsi. 3am-single_luisadresiaphoto E così, dopo circa 8 anni dalla sua fondazione, si chiude quest’importante capitolo, per poter lasciare il posto ad un nuovo cammino. E’ così che Jen V Blossom, intraprende il suo nuovo percorso, stavolta in solo, nel quale arde fortemente il desiderio di sperimentare ancora, per riscoprirsi, reinventarsi, navigando ancor più profondamente, tra dolci acque emotive, e forti tempeste armoniche. I LIVE che inizia a portare in giro sono un sincero e primordiale flusso creativo tra voce e chitarra. Presenta di palco in palco, con sessioni tra l’acustico e l’elettrico, i suoi nuovi brani inediti, e particolari interpretazioni. Nel frattempo, lavora all’uscita del primo singolo uffciale : “3am”. Il brano viene prodotto insieme alla “RED BOX STUDIOS”, e viene rilasciato con l’etichetta “Filibusta Records” il 4 Marzo 2016, sia in fisico che in digitale su tutti gli stores mondiali, ( oltre che in fisico, in una edizione limitata, in vendita ai concerti). “3am” presenta la speciale collaborazione del batterista Stefano Costanzo, alle prese con un’interpretazione del brano, basato su di un particolare stile musicale, detto “improoving jazz”. In pochi mesi ha già un numero rilevante di esibizioni dal vivo, ed ha avuto inviti come “Opening Act” a concerti come quello dell’artista Erica Mou, o del cantautore Alessio Bondì.

Il video ufficiale annesso al brano “3am” è stato rilasciato il 17 Maggio 2016. iniziano anche i primi Tour italiani. Chitarra sulle spalle e pronti a viaggiare! Dalla Campania, si sale nel Lazio, in Abruzzo, poi in Toscana, , Emilia Romagna, Reggio Emilia, Lombardia… Dopo un anno esatto dall’uscita di: “3am”, si entra in studio per un nuovo singolo. L’uscita del secondo brano con video annesso ufficiale è prevista per Maggio 2017…

Info

https://www.facebook.com/JenVBlossom

https://soundcloud.com/Jevblossom,

https://www.twitter.com/JenVBlossom

Ascolta Qui

Start ore 22:00

Ingresso libero

Venerdì 28 aprile 2017 alle ore 21,30 prima assoluta in concerto al Joy’s Pub di Bari sarà la cantautrice bresciana CLAUDIA IS ON THE SOFA che presenterà il suo ultimo disco TIME OF ME . copertina 1d

La voce di Claudia (il cui vero nome è Claudia Ferretti) è familiare come quella della tua migliore amica. Imbracciando la sua fidata chitarra Emmylou Ribs, canta gli attimi e i silenzi, il frastuono e il ruggito, li porta sospesi a chi ama ascoltarli.

Cantautrice dal cuore americano, canta soffici canzoni composte sul sofa, raccontando le vite raccolte per strada a chi ama ascoltarle. Il disco di esordio Love Hunters (Gibilterra management) fa conoscere e apprezzare Claudia Is On The Sofa lungo tutta la penisola. Claudia canta ora per l’Italia e si avventura in Europa con l’album Time of me.

 “Un viaggio musicale nel profondo delle nostre sensazioni così come in un avventuroso tour on the road in America, avvolti in una soffice e calda coperta tessuta con trame delicate e risolute di folk-rock classico e contemporaneo, sexy e malinconico, intimo e cinematografico, ricco e curato nel dettaglio quanto spontaneo ed emotivo.”

OLYMPUS DIGITAL CAMERADivide il palco con Joan as a police woman, Scott Matthew, Hugo Race, Steve Wynn, Sondre Lerche, Dillon, Omar Pedrini, Paolo Benvegnù, Cesare Basile, Federico Fiumani, Marco Parente e molti altri. Collabora con diversi artisti, tra cui Omar Pedrini nel suo “Che ci vado a fare a Londra?” e Giorgio Tuma. Presta voce e canzoni a sincronizzazioni, arrivando a Cannes con uno spot realizzato da Filmgood e Vetriolo.

http://www.claudiaisonthesofa.com/

Ascoltala qui

Start ore 21,30

Ingresso libero

This site is protected by WP-CopyRightPro