Articoli marcati con tag ‘Blues’

“Restate A Madonnella” (RAM) è un progetto partecipato di cittadinanza attiva, realizzato grazie alla collaborazione

Restate a Madonnella

Restate a Madonnella

ed alla condivisione di intenti tra la Chiesa di San Giuseppe, il Joy’s Pub ed Associazioni ed organizzazioni di Promozione Sociale e territoriale. 

Per tutto il periodo estivo, dalle ore 20,00 in poi, saranno organizzati appuntamenti di musica, teatro, dibattiti, incontri, laboratori, presentazioni, workshop e proiezioni sul sagrato della chiesa di San Giuseppe in Largo Mons. Curi a Bari. Primo appuntamento 26 maggio 2017 FARAUALLA in concerto.
Sarà un vero e proprio work in progress. Seguiteci!
L’obiettivo è quello di avvicinare i cittadini alla conoscenza diretta di Associazioni ed organizzazioni a scopo sociale ed umanitario presenti sul territorio, sensibilizzarli alla partecipazione attiva e vivere lo spazio del nostro quartiere che più si presta alla condivisione.
Partecipano attivamente al progetto le seguenti Associazioni:
FRATRES – La Sensibilizzazione alla Donazione Organi
EMERGENZA SORRISI – I Bimbi affetti da labbro leporino
PENELOPE PUGLIA ONLUS – Le Persone scomparse
GENS NOVA ONLUS – Femminicidio e bullismo
EMERGENCY – Le Emergenze umanitarie
SAVE THE CHILDREN – Le Adozioni a distanza
UN SOLO MONDO – Il commercio equo solidale
REstate a Madonnella

Cruciverba per il Sociale

 INCONTRA – Vicini alla povertà

ORIGENS – Le multietnicità culinarie
AMORE PER VIVERE – Il benessere psicofisico
LEZZANZARE – La disabilità che promuove la società
GIRAFFA ONLUS – Il Telefono rosa
APS EDEN – La Salvaguardia di individui con disagio e a rischio di devianza
ANGSA – .Le Famiglie dei soggetti autistici
PALESTRA DELLA MENTE – La Consulenza psicologica
SCUOLA DELLA FELICITA’ – La felicità come scelta di vita
COLIBRI’ – Partecipazione attiva in Amazzonia
PLANAR – Lo Spazio Aperto
CHIESA SAN SABINO – Le comunità multietniche si promuovono
CENTRO PUGLIESE PER I DISTURBI ALIMENTARI – I Disturbi del comportamento alimentare
SIEN ART – La Promozione culturale sul territorio
VIAGGI E MIRAGGI – La Promozione del territorio
AFRIACA – Il Sostegno alla popolazione del Togo
SCOUT – L’Impegno civile nella comunità
MEST – La Comunità che si promuove a Regola d’arte
Questi gli obiettivi possibili che desideriamo sostenere e condividere:

RAM

RAM

1) EMERGENZA SORRISIRaccolta fondi a sostegno del progetto Labbro Leporino
2) AFRIACARaccolta fondi per la realizzazione borse di studio per bambini in Togo e la ristrutturazione del tetto di ospedale
3) COLIBRI’ – Raccolta fondi per la ricostruzione di una struttura ospedaliera nello stato di AMAPA (Amazzonia)
4) INCONTRARaccolta cibo per le persone disagiate a Bari
Il nostro ringraziamento va a tutti coloro che, seduti intorno ad un tavolo del Joy’s Pub in compagnia di una birra, hanno ideato, progettato e condiviso l’idea. Vogliamo inoltre ringraziare anticipatamente tutti coloro che parteciperanno spontaneamente alla migliore realizzazione della stessa.
Il programma  sempre aggiornato degli appuntamenti lo trovi su FACEBOOK
#ram #restateamadonnella #joyspub #bari #puglia #italia #cittadinanzaattiva #spaziaperti #estatesocial

Rock graffiante e sensuale made in U.S.A. quello proposto, venerdì 19 maggio 2017 alle ore 22,00 in prima assoluta in concerto al Joy’s Pub di Bari, dalla partenopea JEN V BLOSSOMdsc_5385

Natura inquieta, notturna e particolarmente poetica quella di Jennifer V Blossom. Profonda e fragile, roca e rabbiosa, la sua voce, interpreta il buio e la luce delle 3 del mattino. Nelle sue ombre si celano spiragli. Nel presente di una notte si aprono attimi di Sole.

Nel 2007, al contempo dei suoi studi in campo artistico, inizia il proprio percorso musicale fondando un progetto alternative, rock dal nome : “The Over the Edge” (L’Oltre il Confine). “Provare a superarsi, provare a vedere cosa possa esserci oltre, più in là dei propri occhi..” Nei successivi anni, sono numerose le esperienze artistiche e lavorative vissute, che si presentano soprattutto durante il lavoro dedicato a questo progetto, e che porta avanti dalla fondazione, in veste, non solo di musicista, ma anche e soprattutto di “manager”, e “madre artistica”. Dopo le prime sperimentazioni musicali e l’uscita dei primi lavori autoprodotti; – “The Over the Edge” DEMO (2008). – “SMELLY RAG” EP (7 tracks – Released in 2010) *Distributed in digital by “PIRAMES” (Digital Distribution Agency based in Milan, Italy) – “ALL THE SOLUTIONS” ALBUM – self-produced – (10 tracks) nel Febbraio 2012, vola per l’America con la sua band in vista delle registrazioni al “Seventh Wave Studio” (Harrisburg, PA- USA) di Jason Rubal, per il loro primo album ufficiale dal titolo : “Held Breath” ( e per i primi LIVE oltre oceano). Varie sono le importanti collaborazioni avute in seguito questa esperienza, come ad esempio quella con l’associazione “LIVEAID” di Giampiero Turco nel 2014. Nel 2015 arriva la necessità di evoluzione. E’ il momento di andare, ancora una volta, “oltre”. E’ il momento di cambiare. Così, nella primavera di quest’anno, viene presa la difficile scelta. Per il progetto “The Over the Edge” è il momento di fermarsi. 3am-single_luisadresiaphoto E così, dopo circa 8 anni dalla sua fondazione, si chiude quest’importante capitolo, per poter lasciare il posto ad un nuovo cammino. E’ così che Jen V Blossom, intraprende il suo nuovo percorso, stavolta in solo, nel quale arde fortemente il desiderio di sperimentare ancora, per riscoprirsi, reinventarsi, navigando ancor più profondamente, tra dolci acque emotive, e forti tempeste armoniche. I LIVE che inizia a portare in giro sono un sincero e primordiale flusso creativo tra voce e chitarra. Presenta di palco in palco, con sessioni tra l’acustico e l’elettrico, i suoi nuovi brani inediti, e particolari interpretazioni. Nel frattempo, lavora all’uscita del primo singolo uffciale : “3am”. Il brano viene prodotto insieme alla “RED BOX STUDIOS”, e viene rilasciato con l’etichetta “Filibusta Records” il 4 Marzo 2016, sia in fisico che in digitale su tutti gli stores mondiali, ( oltre che in fisico, in una edizione limitata, in vendita ai concerti). “3am” presenta la speciale collaborazione del batterista Stefano Costanzo, alle prese con un’interpretazione del brano, basato su di un particolare stile musicale, detto “improoving jazz”. In pochi mesi ha già un numero rilevante di esibizioni dal vivo, ed ha avuto inviti come “Opening Act” a concerti come quello dell’artista Erica Mou, o del cantautore Alessio Bondì.

Il video ufficiale annesso al brano “3am” è stato rilasciato il 17 Maggio 2016. iniziano anche i primi Tour italiani. Chitarra sulle spalle e pronti a viaggiare! Dalla Campania, si sale nel Lazio, in Abruzzo, poi in Toscana, , Emilia Romagna, Reggio Emilia, Lombardia… Dopo un anno esatto dall’uscita di: “3am”, si entra in studio per un nuovo singolo. L’uscita del secondo brano con video annesso ufficiale è prevista per Maggio 2017…

Info

https://www.facebook.com/JenVBlossom

https://soundcloud.com/Jevblossom,

https://www.twitter.com/JenVBlossom

Ascolta Qui

Start ore 22:00

Ingresso libero

Per la prima volta a Bari con il suo album “Via di fuga”, venerdì 31 marzo 2017 alle ore 21,30 la Live Music organizzata dal Joy’s Pub, c.so Sonnino, 118/d – Bari, ospita il cantautore salentino VINCENZO MAGGIORE in concerto. Booklet-Maggiore-STAMPA-page-001

Maggiore presenta il suo live acustico partendo dalle musiche e dalle storie raccolte nella sua prima produzione discografica “Via di fuga”, recensita positivamente su molte riviste nazionali di settore. Durante uno spettacolo musicale pensato appositamente per circoli, club, locali e piccoli teatri, fa capolino la “parola poetica”. Ai brani scritti di propria penna, Maggiore unisce un breve “viaggio” nel cantautorato italiano che, partendo dagli anni ’70, periodo nel quale nasce il fenomeno, e sviluppandosi negli anni ’80/’90 con i rock-cantautori, approda oggi a nuove forme artistico/musicali. Un piacevole momento di musica d’ascolto per ritrovare quella ironica e divertente “canzoncina” da canticchiare sottovoce; una melodia allegra, un testo impegnato, la giusta dose d’ironia, una parola sconosciuta o mal “digerita” a scuola.

Vincenzo Maggiore inizia nel 2005 la sua avventura in musica con la band “Prove a distanza” esibendosi in numerosi locali del sud Italia. Nel 2006 vince il concorso per gruppi emergenti “L’isola che non c’è” (Latiano, Br). Nel 2007 il gruppo pubblica l’Ep “Nessuno è perfetto”. Nel 2008 il gruppo è tra i quattordici finalisti del concorso nazionale “Sanremo Rock” sul palco del “People of Art” di Modena. Nello stesso anno apre il concerto dei Modena City Ramblers a Brindisi.

Nel 2011 intraprende la strada da solista.

Nel 2013 conclude positivamente il progetto di crowdfunding “3000 ragioni per una Maggiore soddisfazione” grazie al quale realizza il suo primo disco “Via di fuga”. L’album viene distribuito ai sostenitori in una tiratura di 600 copie nel 2014; viene pubblicato in versione ufficiale nel 2015 con il supporto della Cooperativa sociale onlus “Eridano” di Brindisi e il patrocinio di Puglia Sounds. Al lavoro in studio collaborano 26 musicisti tra cui alcuni nomi affermati del panorama nazionale come Camillo Pace, Giorgio Distante, Renzo Bagorda, Valerio Daniele e Raffaele Vaccaro.

Maggiore apre i concerti di Max Gazzè (Brindisi, 2016), di Zibba & Almalibre (Lecce, 2015), di Samuele Bersani (San Vito dei Normanni, 2014) e dei Nomadi (Ostuni, 2014).

Con la sua band accompagna il cantautore Mario Venuti durante lo Yeahjasì BPF 2016.

Partecipa alle fasi finali dei concorsi/festival:

“Musica contro le mafie” (2015)

“Premio Bruno Lauzi” (2016)

“Ugo Calise Festival” (2016)

“Premio Civilia alla canzone d’autore” (2016).

Crowdfunding Vincenzo Maggiore Dicono del disco VIA DI FUGA

“Il disco di Maggiore ha diverse frecce al suo arco: una musicalità ricca, sostenuta da una band dal suono solido che si muove con intelligenza e un pizzico di imprevedibilità intorno a melodie fresche e accattivanti; storie in cui è facile specchiarsi, colte da uno sguardo sensibile al dettaglio e rese in parole semplici che nei momenti più ispirati si illuminano di una delicata poesia del quotidiano a tinte pastello”. Alessandro Hellman (Rockerilla)

Il musicista brindisino attinge dalla tradizione cantautorale e dalle sue radici, contagiandole di rock, jazz e di qualche accento in levare. Si parla di incomunicabilità, di solitudine, di integrazione e convivenza tra etnie diverse, ma anche di amore. Il tono non è mai rassegnato, la scrittura è poetica, intensa e lavorando un po’ sulla dinamica dovremmo esserci”. Barbara Santi (Rumore)

“Estetica multi sfaccettata, malinconia elegante, luci/suoni intermittenti e pensieri in libertà per la stanza della vita: tutte queste definizioni per dire che Via di fuga – esordio del cantautore brindisino Maggiore (Vincenzo Maggiore) – è un viaggio sonoro pulito, in punta di piedi, pop e intimità cantautorale, quegli abbinamenti poetici che allargano l’ascolto e lo incalzano di atmosfere e mood trasparenti, radiofonici, caldamente raccomandabili”. Max Sannella

“L’album “Via di Fuga” di Maggiore è intenso e accattivante. Possiede melodie avvolgenti e parole talvolta dure, talvolta più dolci, ma mantenendo sempre un livello poetico molto alto. “Via di fuga” è un album poetico, riflessivo e carico di sensazioni spesso contrastanti ma che evidenziano i passi della vita, la delicatezza dei ricordi e che mettono in luce la passione per la musica e per la vita che permette di crearla. Un bel disco”. Daniele Mosca

“Una spanna su tutti il brano “Casa mia”, diverso dagli altri, più complesso, più swing, più cantautorale. Forse la vera casa?” Ciro Masciullo (qui Salento)

 Un appuntamento per gli amanti della musica cantautorale di grande prestigio.

Ascolta qui 

Start ore 21,30

Ingresso libero

Ospite della Live Music, organizzata dal Joy’s Pub di Bari, venerdì 10 marzo 2017 dalle ore 21,30 da Montecavolo (Emilia Romagna) in tour il bluesman STEFANO BARIGAZZI. Ste inizia la sua carriera musicale suonando la batteria, IMG_0266 dove conosce alcune delle icone più importanti della musica rock, viaggiando indietro nel tempo conosce e si innamora del blues e inizia a suonare l’armonica a bocca.
Dopo due anni di full immersion nel genere, trova l’apice della sua espressione nella chitarra e nel canto. Il suo repertorio spazia dai primi blues, gospel e soul, fino al folk americano. Chitarra resofonica, chitarra elettrica e acustica, accompagnano Ste in questo viaggio musicale.Il repertorio interpretato va dai blues più primitivi a pezzi inediti e cover del folk americano, con qualche sfumatura a tratti country, che combacia perfettamente con il repertorio live.

Stefano Barigazzi nasce a Reggio Emilia nel ’96.

Forma assieme ad Enrico Zanni i Poor Boys, band dai suoni elettrici che percorre le vie del blues meno tradizionale e più rustico. Nel 2016 danno vita a “Roots” , disco che rivisita appunto le radici musicali dei Poor Boys.

Sito https://www.poorboysblues.com/,

Ascolta qui

Ingresso libero

Start ore 22,00

Ospite della Live Music, organizzata dal Joy’s Pub venerdì 17 febbraio 2017 dalle ore 21,30, dalla Sardegna il songwriter Federico Pazzona in arte BEESIDE in concerto. Il suo è un song di matrice britannica ma di quelli capaci di tracciare percorsi e connessioni fra tradizioni e stili diversi. beeside tour poster1 Il risultato? Un cantautorato composto ed elegante dal punto di vista armonico, ma liricamente audace ed irruento: anima folk e attitudine punk.

Beeside è il moniker scelto per il suo progetto solista da Federico, talentuoso polistrumentista e cantautore sassarese. Già attivo sulla scena hardcore e post rock, si innamora presto del fingerpicking e di sonorità che disegnano un paesaggio sonoro e geografico ben definito: quello delle campagne delle Midlands inglesi.
Mood Spirals, il suo primo lavoro, è uscito nel 2012 per l’etichetta indipendente Seahorse/Red Birds, ricevendo ottimi consensi presso alcune tra le migliori testate musicali italiane.

Lullabies of love and hate (Officine Musicali) è il secondo album di Beeside e vede la luce a inizio 2016. Si tratta di un lavoro di natura schiettamente intimista e ruvidamente folk nel suo sound scarno ed essenziale. Nove episodi in cui filastrocca e favola collimano disegnando strutture sonore minimali ma complesse allo stesso tempo. Il titolo è un voluto omaggio a Leonard Cohen, e allude anche a una presa di posizione: la volontà di tornare a una musica nuda, al songwriting nella sua accezione più classica e tradizionale.

Dicono di Lui

lullabies of love and hate ”Nel complesso, Mood Spirals è un album umbratile, intimo e che conquista l’orecchio a poco a poco attraverso il gioco di echi e armonie di cui è intessuto. Un buonissimo esordio per Beeside”. (SentireAscoltare)

“Nove ninne nanne sporche, che portano al loro interno contrasti e vita scomoda ma li sublimano in musica […] c’è anche una certa maturità stilistica e compositiva che lascia trasparire dedizione e capacità”. (Rockit)

“Beeside ha un tocco chitarristico davvero delizioso, il suo fingerpicking denota un allenamento ed una tecnica difficile da trovare negli interpreti nostrani, ascoltare Bottlenecks, o Take a breath and swim, sulle tracce sia di Harper che del Jimmy Page acustico mentre The good things you’ve done riecheggia il Nick Drake leggiadro di Cello song”. (Distorsioni)

“L’ottima proprietà, sia di pronuncia, sia di gestione delle sei corde, fa di Beeside un progetto interessante e “internazionale” di per sé. La qualità delle canzoni nel complesso è di alto livello, con una spiccata comprensione della giusta armonia dei momenti”. (MusicTraks)

“Chi riesce a farsi toccare, si sentirà cullato fortemente dalle note racchiuse in questo disco”. (Spazio Rock)

Start ore 21,30

Ingresso libero

Beeside sarà anche presente sabato 18 febbraio dalle 10.30 alle 12.30 presso New Sound (c.so Cavour 26/26A 70121 Bari) dove potrete acquistare i suoi cd

Il video di MOOD SPIRALS
Il video di LULLABIES OF LOVE AND HATE

facebook.com/beesidelullaby

Contatti Elephant
elephantbooking.it
+39 388 155 6006 | Giuseppe | giuseppe@elephantbooking.it
Facebook page – facebook.com/elephant.booking
Twitter – twitter.com/elephantbooking

Venerdì 3 febbraio 2017 la Live Music organizzata dal Joy’s Pub, c.so Sonnino, 118/d – Bari, ospita in concerto la voce potente e dolce, forte e inquietante.di Maurizio Vierucci noto anche come Oh Petroleum . La sua musica ha origine nel blues e nel folk americani, nel rock dei Gun Club e dei Tin White Rope. OhPetroleum_1 Il paesaggio che ritma i suoi testi è quello intimo e profondo della sua vita e dei suoi sentimenti. Il suono è cupo e romantico, riporta a immagini desertiche e soffocanti in cui amore e abbandono fanno cerchio unico e si chiudono, senza scampo

Nato e cresciuto a Brindisi, nel sud Italia è’ un cantautore, musicista e artista indipendente. La sua musica mescola American Folk, Blues e Rock’n'roll. Ha iniziato a fare musica come batterista quando era adolescente, suonando in diverse band locali. Ha fatto i suoi primi demo e registrazioni ambientali sperimentali all’età di vent’anni. Un processo continuo di ricerca e di trasformazione porta Oh Petroleum a fondere diverse arti in spettacoli, collaborazioni e azioni sperimentali. Nel 2012 ha preso parte al programma di residenza internazionale Sound Res con Lee Ranaldo, David Cossin, Mina Tindle e Found Sound Nation.

Registrati in case e luoghi abbandonati, i suoi dischi lo- fi hanno un suono scuro e incandescente.

Memory of Mine Memory to Be ” è stato registrato in un antico palazzo dall’artista stesso con un registratore otto tracce e due microfoni. Collaborano all’album la cantante francese Mina Tindle nel brano di apertura You Lie You Lie e la cantante di folk tradizionale italiano Rachele Andrioli nel terzo brano Out of the Truth e nel brano di chiusura Saber’s Fate.

Ascolta qui

Start ore 21,30

Ingresso libero

Per la prima volta a Bari con il suo Ciricò tour, venerdì 27 gennaio 2017 la Live Music organizzata dal Joy’s Pub, c.so Sonnino, 118/d – Bari, ospita la cantautrice palermitana vincitrice del Premio Ciampi 2016 SARA ROMANO in concerto. Accompagnata da Marco Corrao, Sara Romano proporrà i brani del nuovo album, tra cui la titletrack Ciricò” che le ha permesso di aggiudicarsi il “Premio Ciampi-Città di Livorno” per il miglior brano inedito la parte migliore_locandina SR

L’album d’esordio di Sara Romano, ben accolto dalla critica e uscito ad ottobre per Maremmano Records presso Appalosa Records, distribuzione IRD, è composto da otto tracce, scritte tutte dalla cantautrice siciliana, di cui una in siciliano, (“Ciricò”) e due in spagnolo (“Mi Casa” e La Suerte Politica), che nascono dai molti viaggi e tanti concerti in Italia, in Europa e anche negli Usa, e dalle sperimentazioni di diversi generi musicali (irlandese, barocco-classico, country folk, tradizione italiana, sud-americana cantautoriale).

Arrangiato dalla stessa Sara Romano, con la collaborazione di Marco Corrao (che si è occupato anche della direzione artistica) e Luca de Lorenzo, “Ciricò” è: “un album che cambia – racconta la cantautrice siciliana - che cresce insieme al paesaggio e alle orecchie di chi lo ascolta. Si sviluppa tra la Sicilia e il più profondo desiderio di evoluzione, valica la propria storia e racconta di tutto”.

Hanno suonato in questo disco: Sara Romano (voce, chitarre e cori), Luca de Lorenzo (basso, contrabasso, chitarre e ukulele), Lucia Lauro (percussioni), Marco Bartolo Leone (violoncello), Sergio Calì (batteria), Marco Corrao (chitarre ed elettronica) e Maurizio Ferralotto (elettronica).

Biografia

Sara Romano, nata a Palermo nel 1985, ha cominciato la sua attività di cantante e musicista nel 2006 occupandosi di musica popolare e folk del Mediterraneo. Nel 2009 esce dal guscio con il progetto Duin, una band di cinque elementi che le fruttano soddisfazioni artistiche riconosciute da varie riviste del settore e partecipazioni al MarteLive di Roma, Lennon Festival di Catania e al MEI di Faenza. Nel 2012 parte per gli Stati Uniti ospite del programma radiofonico GreenFestival di Asheville (North Carolina) e affronta un minitour da solista tra Atlanta, Georgia e Asheville stessa, durante il quale sperimenta nuovi arrangiamenti acustici per i suoi pezzi e cover di tradizione sud-americana cantautorale. Nel 2013 lancia il suo primo EP La parte migliore. Comincia un sodalizio artistico con Luca de Lorenzo e Lucia Lauro che la porterà ad esibirsi in numerosi palchi di Itale ed Europa. Nel novembre del 2014 vince il premio Velvet Music con il brano La ballata delle parole complesse”. Il 12 giugno 2016 si esibisce alla Mediateca di Pantelleria accompagnando lo scrittore Erri De Luca durante l’incontro con l’autore.  

Start ore 21,30

Ingresso libero

Info 0805542854

 ciricò tour

Ciricò tour

Dal 26 gennaio la cantautrice siciliana Sara Romano sarà impegnata in un tour nazionale che partirà da Lecce e proseguirà a Bari, Roma, Lugano, La Spezia, Aosta, Biella, Bologna e Milano.  Ecco i dettagli

26 gennaio – Divineria – Lecce

27 gennaio – Joy’s pub – Bari

28 gennaio – Corigliano d’Otranto (Le)

29 gennaio – Salento Bike Cafè – Gallipoli (Le)

30 gennaio – Tv2000 – Roma

1 febbraio – Kino – Roma

2 febbraio – Distrò – La Spezia

3 febbraio – Turba – Lugano

4 febbraio – Grivola – Cogne (Ao)

7 febbraio – The Brew House – Introbio (Lc)

8 febbraio – Galileo Cafè – Biella

9 febbraio – Arteria – Bologna

10 febbraio – Cranck Organic Bikery – Milano

 

LINK UTILI

Booktrailer su youtube: https://www.youtube.com/watch?v=fFBZJUmP5bo

Sito Sara Romano http://sararomano22.wixsite.com/sararomano,

Pagina Facebook Sara Romano https://www.facebook.com/sararomanosongwriter/?fref=ts,

Pagina facebook Joy’s Pub https://www.facebook.com/Joys-Pub-394862206398/,  

 

This site is protected by WP-CopyRightPro