Articoli marcati con tag ‘fotografia’

“Restate A Madonnella” (RAM) è un progetto partecipato di cittadinanza attiva, realizzato grazie alla collaborazione

Restate a Madonnella

Restate a Madonnella

ed alla condivisione di intenti tra la Chiesa di San Giuseppe, il Joy’s Pub ed Associazioni ed organizzazioni di Promozione Sociale e territoriale. 

Per tutto il periodo estivo, dalle ore 20,00 in poi, saranno organizzati appuntamenti di musica, teatro, dibattiti, incontri, laboratori, presentazioni, workshop e proiezioni sul sagrato della chiesa di San Giuseppe in Largo Mons. Curi a Bari. Primo appuntamento 26 maggio 2017 FARAUALLA in concerto.
Sarà un vero e proprio work in progress. Seguiteci!
L’obiettivo è quello di avvicinare i cittadini alla conoscenza diretta di Associazioni ed organizzazioni a scopo sociale ed umanitario presenti sul territorio, sensibilizzarli alla partecipazione attiva e vivere lo spazio del nostro quartiere che più si presta alla condivisione.
Partecipano attivamente al progetto le seguenti Associazioni:
FRATRES – La Sensibilizzazione alla Donazione Organi
EMERGENZA SORRISI – I Bimbi affetti da labbro leporino
PENELOPE PUGLIA ONLUS – Le Persone scomparse
GENS NOVA ONLUS – Femminicidio e bullismo
EMERGENCY – Le Emergenze umanitarie
SAVE THE CHILDREN – Le Adozioni a distanza
UN SOLO MONDO – Il commercio equo solidale
REstate a Madonnella

Cruciverba per il Sociale

 INCONTRA – Vicini alla povertà

ORIGENS – Le multietnicità culinarie
AMORE PER VIVERE – Il benessere psicofisico
LEZZANZARE – La disabilità che promuove la società
GIRAFFA ONLUS – Il Telefono rosa
APS EDEN – La Salvaguardia di individui con disagio e a rischio di devianza
ANGSA – .Le Famiglie dei soggetti autistici
PALESTRA DELLA MENTE – La Consulenza psicologica
SCUOLA DELLA FELICITA’ – La felicità come scelta di vita
COLIBRI’ – Partecipazione attiva in Amazzonia
PLANAR – Lo Spazio Aperto
CHIESA SAN SABINO – Le comunità multietniche si promuovono
CENTRO PUGLIESE PER I DISTURBI ALIMENTARI – I Disturbi del comportamento alimentare
SIEN ART – La Promozione culturale sul territorio
VIAGGI E MIRAGGI – La Promozione del territorio
AFRIACA – Il Sostegno alla popolazione del Togo
SCOUT – L’Impegno civile nella comunità
MEST – La Comunità che si promuove a Regola d’arte
Questi gli obiettivi possibili che desideriamo sostenere e condividere:

RAM

RAM

1) EMERGENZA SORRISIRaccolta fondi a sostegno del progetto Labbro Leporino
2) AFRIACARaccolta fondi per la realizzazione borse di studio per bambini in Togo e la ristrutturazione del tetto di ospedale
3) COLIBRI’ – Raccolta fondi per la ricostruzione di una struttura ospedaliera nello stato di AMAPA (Amazzonia)
4) INCONTRARaccolta cibo per le persone disagiate a Bari
Il nostro ringraziamento va a tutti coloro che, seduti intorno ad un tavolo del Joy’s Pub in compagnia di una birra, hanno ideato, progettato e condiviso l’idea. Vogliamo inoltre ringraziare anticipatamente tutti coloro che parteciperanno spontaneamente alla migliore realizzazione della stessa.
Il programma  sempre aggiornato degli appuntamenti lo trovi su FACEBOOK
#ram #restateamadonnella #joyspub #bari #puglia #italia #cittadinanzaattiva #spaziaperti #estatesocial

“Piccoli architetti fantasticano e crescono”.  Un gioco virtuale per aiutare i bambini a conoscere i luoghi della propria città. “BARI E’ … LA MIA CITTA’” è il titolo dell’ultimo appuntamento della stagione invernale con il progetto ludico creativo IL GIOCO DELL’ARTE che si terrà sabato 21 maggio 2016 alle ore 20,00 al Joy’s Shop Irish Pub di Bari. il gioco dell'arte

Il laboratorio prevede una parte pratica in cui si realizzeranno piccole miniature dei palazzi storici di Bari.

Le parole all’ordine del giorno sono come sempre accoglienza, aggregazione, famiglia, gioco, ma soprattutto arte e creatività. Il progetto quest’anno vuole omaggiare una della sue principali fonti di ispirazione, la rivista Dada, prima rivista d’arte rivoltasi ad un pubblico di bambini edita dalla redazione della casa editrice Artebambini.

Portate i piccolini che continuiamo a scaldarci.

Note

Valentina Calvani è esperta in didattica dell’arte. E’ stata vincitrice del concorso pubblico “Principi attivi 2012 giovani idee per una Puglia migliore” con il progetto  LibroLabInMovimento. Dal 2010 collabora con il Joy’s Pub conducendo il laboratorio sperimentale Il gioco dell’arte giunto alla sua V edizione.

La rivista Dada è un trimestrale composto da 52 pagine tutte a colori che utilizza un approccio tematico e multidisciplinare che permette di scoprire artisti e movimenti artistici che hanno segnato la storia dell’arte, utilizzando sempre un linguaggio accessibile e comprensibile al suo pubblico. In ogni suo numero molti sono gli spunti per approfondire tali tematiche, con testimonianze, ricerche, ateliers, racconti e soprattutto esperienze pratiche per laboratorio. 

Venerdì 29 aprile 2016 dalle ore 21 sarà presentato in diretta radio, all’interno del programma The Persuaders, il primo volume della collana OIGO dal titolo The Third Island. The Persuaders è il programma radiofonico in diretta dal Joy’s Pub di Bari, su www.radioflo.it dalle ore 20 alle 22 di ogni venerdì. Ospita gli amici che vogliono condividere le proprie esperienze, chiacchierando un po’ di tutto con Luciana Manco e Marco Protano, con un pizzico di irriverenza e di malizia, ascoltando buona musica e divertendoci insieme. Pubblicazione2 2

OIGO, Osservatorio Internazionale sulle Grandi Opere, è la prima collana di libri prodotta da Planar Books. Indaga, attraverso gli strumenti dell’arte visiva e della ricerca scientifica, il significato materiale e immateriale, fisico e culturale delle Grandi Opere tentando una revisione dello sguardo e della convinzione comune e triviale del termine. OIGO attraversa ogni anno una diversa regione d’Italia, che presenta particolari fenomeni di trasformazione del paesaggio. Planar Books nasce con la collana OIGO – Osservatorio Internazionale sulle grandi Opere. Il primo volume di OIGO, The Third Island, nasce da una ricerca di fotografia documentaria presentata per la prima volta all’interno della sezione centrale Monditalia XIV Mostra Internazionale di Architettura – la Biennale di Venezia. La ricerca The Third Island nasce In virtù del 50° anniversario dall’avvio dei lavori di costruzione della Sa-RC, e del 20° anniversario dall’apertura del porto di Gioia Tauro.

OIGO ha scelto la Terza Isola, questo il nome che veniva dato alla regione Calabria prima della costruzione della SA-RC, come primo caso di indagine e racconto.

Planar Books è la casa editrice fondata e prodotta da Planar, centro per la fotografia il design e le arti visive con sede a Bari. Planar Books intende indagare con un approccio cross-disciplinare le relazioni esistenti tra il paesaggio, l’autorità, l’evoluzione tecnologica e la vita quotidiana.  Produce libri in lingua italiana, inglese ed araba ed è distribuita in Italia, Europa, Medio Oriente e US. Pubblicazione2

Da ottobre 2014 a maggio 2015 è stata realizzata in Calabria una rassegna di approfondimento e formazione; attraverso attività multidisciplinari che riguardano politica, geopolitica, economia, architettura e città. La rassegna è stata completata da una imponente campagna fotografica che ha attraversato tutto il territorio regionale.

La campagna fotografica è stata condotta da 11 fotografi e fotografe accompagnati nel loro lavoro da giornalisti, attivisti, imprenditori locali, durante un anno si sono alternati, percorrendo il territorio calabrese raccogliendo testimonianze, storie e paesaggi. Il volume raccoglie i complessi esiti di questa indagine visiva, per restituire un ritratto nuovo e sensibile del territorio calabrese, a partire da tutto ciò che è nato attorno alle Grandi Opere e che l’immaginario corrente della cronaca giornalistica spesso non ci restituisce.  Pubblicazione 2 1

Il libro è accompagnato da contributi di ricercatori, studiosi, architetti e giornalisti che hanno dato forma a questo racconto inedito: si tratta di brevi segmenti tematici rispondenti alla varietà degli elementi emersi  durante la ricerca in ambito antropologico, geografico, architettonico, politico e paesaggistico.

Il volume è completato da un breve dizionario analogico del termine Grande Opera, composto da undici saggi redatti da altrettanti studiosi e professionisti; scelti per la reciprocità della loro ricerca rispetto al tema da noi indagato, nonché per l’eccezionalità dei traguardi da loro fissati in ambito internazionale.

I testi inclusi nel volume sono in lingua italiana e inglese.

Biografia Antonio Ottomanelli

Nato a Bari nel 1982, Antonio Ottomanelli studia Architettura a Milano e Lisbona. La sua formazione lo porta a interessarsi alla fotografia come strumento per indagare il territorio, non tanto nei suoi aspetti paesaggistici o urbanistici, ma come indicatore delle dinamiche sociali e delle tensioni geopolitiche nelle aree di conflitto. Sempre alla ricerca delle motivazioni profonde delle problematiche che determinano gli equilibri globali o semplici fatti di attualità locale, Ottomanelli non fotografa gli eventi, che si tratti di guerre, rivoluzioni o manifestazioni, ma i segni tangibili delle tensioni alla loro base.

Il lavoro di Antonio Ottomanelli è stato presentato nell’ambito di numerosi festival e istituzioni internazionali a Berlino, Arles, San Paolo, Dallas, Holon e Amman. Ha esposto in mostre personali e collettive in Italia e all’estero. Nel 2013 la sua prima personale, Collateral Landscape è stata organizzata dalla Triennale di Milano, a cura di Joseph Grima. Ha partecipato alla XIV Mostra Internazionale di Architettura di Venezia e alla prima Biennale del Design di Istanbul. É curatore del volume The Third Island, pubblicato nel 2015 da Planar Books, primo di una serie dedicata all’osservazione dell’impatto delle grandi opere sui cambiamenti territoriali e sociali. A gennaio 2016, è stata presentata a Camera Torino – centro italiano per la fotografia la sua personale Kabul + Baghdad curata da Francesco Zanot. L’esposizione inaugura un ciclo di mostre dedicate ai giovani talenti italiani.

Start ore 20,00

Ingresso libero

www.ao-ph.com

www.planar.ph

https://vimeo.com/48551193

https://vimeo.com/38221432

http://planarbooks.bigcartel.com/product/o-i-g-o-n1-the-third-island

https://www.facebook.com/whiteholegallery/?fref=ts

“Le mani, a loro dedicheranno attenzione i nostri piccoli con tutta la loro creatività per dare risalto a questa parte del nostro corpo spesso scontata o utilizzata in maniera smisurata”. “MI DAI UNA MANO” è il titolo del tredicesimo appuntamento con il progetto ludico creativo IL GIOCO DELL’ARTE che si svolgerà sabato 16 aprile 2016 alle ore 20,00 al Joy’s Shop Irish Pub di Bari. il gioco dell'arte

Le parole all’ordine del giorno sono come sempre accoglienza, aggregazione, famiglia, gioco, ma soprattutto arte e creatività. Il progetto quest’anno vuole omaggiare una della sue principali fonti di ispirazione, la rivista Dada, prima rivista d’arte rivoltasi ad un pubblico di bambini edita dalla redazione della casa editrice Artebambini.

Portate i piccolini che continuiamo a scaldarci.

Note

Valentina Calvani è esperta in didattica dell’arte. E’ stata vincitrice del concorso pubblico “Principi attivi 2012 giovani idee per una Puglia migliore” con il progetto  LibroLabInMovimento. Dal 2010 collabora con il Joy’s Pub conducendo il laboratorio sperimentale Il gioco dell’arte giunto alla sua V edizione.

La rivista Dada è un trimestrale composto da 52 pagine tutte a colori che utilizza un approccio tematico e multidisciplinare che permette di scoprire artisti e movimenti artistici che hanno segnato la storia dell’arte, utilizzando sempre un linguaggio accessibile e comprensibile al suo pubblico. In ogni suo numero molti sono gli spunti per approfondire tali tematiche, con testimonianze, ricerche, ateliers, racconti e soprattutto esperienze pratiche per laboratorio. 

La festa dell’anno! Musica dal vivo, corteo in bicicletta, Guinness e Peroni Verde, concorso a premi, fiaccolata, costumi e maschere a tema saranno gli ingredienti per la grande festa del ST. PATRICK’S DAY 2015 organizzata, a suon di gadget e premi, dal Joy’s Pub di Bari.

St. Patrick's day 2015 Joy's Pub Bari

St. Patrick’s day 2015 Joy’s Pub Bari

Dal 13 al 17 marzo 2015, come in tutte le comunità Irlandesi nel mondo (dall’Europa all’America, dall’Asia all’Australia), la festa di San Patrizio viene vissuta con lo spirito di ritrovarsi e vivere in questo periodo dell’anno un momento di sano svago, all’ insegna dello spirito di condivisione e amicizia che si vive in Irlanda. Anche noi del Joy’s Pub ci aggreghiamo alla festa e come ogni anno abbiamo organizzato una serie di appuntamenti e collaborazioni per vivere al meglio questo momento.

Leggi attentamente il programma e scegli il tuo spazio per divertirti con noi … ci sono tanti buoni motivi per non perdere l’occasione di stare insieme.

CELEBRATION

Venerdì  13 marzo

-          ore 21,45 – IRISH SESSION LIVE MUSIC - Un appuntamento dedicato a gli amanti di Irlanda, dei suoi colori, dei suoi sapori. Un appuntamento dedicato ai musicisti che amano fare musica e, perchè no, provarci con la musica Irlandese. Leaders della SESSION sono FABIO LOSITO (violino)PINO PORSIA (Flauti, chitarra) e PADDY D’AUCELLI (banjo e bouzouki).

E durante la serata, consegna della GUINNESS CARD, raccolta punti a premi che varrà dal 13 al 17 marzo per i gadget della Festa. E se non ci sei venerdì Scarica qui la card, stampala e portatela dietro quando verrai.

Sabato 14  marzo

-          dalle ore 16,00 alle 20,00 – HAPPY HOUR SURPRISE – Ticket € 9,00 vale due pinte di birra e food surprise.

The Bets Mak of St. Patrick's day Domenica 15 marzo

3 BEERS TICKET€ 10,00 che vale tre pinte di birra.

-          ore 16:00 – ITALIA FRANCIA – RUGBY SIX NATIONS – La diretta dell’incontro di rugby da vivere con tanti amici

-          ore 17,00 – ST. PATRICK’S ALLEYCAT - Fortino di San Antonio (sulla muraglia). Iscrizioni aperte dalle 16:00 – quota di partecipazione € 3,00. Necessari: casco, luci, smartphone/camera, lucchetto, cartina della città, penna. Obbligatorio: indossare qualcosa di verde a tema St. Patrick’s Day.

-           ore 20:00, piazza del Ferrarese  – BIKE PARADEParata di San Patrizio in bici (direzione Joy’s Pub). Gli appuntamenti descritti sono organizzati da e in collaborazione con Velo Service.

Per partecipare info su https://www.facebook.com/veloserviceitaly?fref=ts,  ed invia l’adesione a bikeshop@veloservice.org,

-          dalle ore 20,30 – THE BEST MASK – Il concorso a premi per la maschera di San Patrizio più bella. Durante le serate del 15 e 16 marzo saranno fotografati tutti gli amici che vestiranno a tema. La più bella maschera singola sarà premiata con un buono per 10 lt di birra. Sono ammessi a partecipare anche gruppi di amici (minimo 10). Il premio a loro riservato è un buono per 20 lt. di birra.

Le premiazioni verranno effettuate il giorno di San Patrizio 17 marzo. Per partecipare Scarica qui adesione THE BEST MASK  e inviala a info@joyspub.com,

Lunedì 16 marzo  

-          ore 20,00 – THE BEST MASK – The Return

-          ore 20,30 – GREEN BEER & FOCACCIA – Il connubio irish Bari Irlanda diventa verde con l’abbinamento PERONI VERDE & FOCACCIA. Una festa di colore unica a Bari. E ricorda … #beviresponsabilmente

-          ore 21,30 – EVERGREEN BAND in concerto– Live il rock internazionale più bello da vivere in una festa. Una band unica nel suo genere composta da TACK & TINO (drum), PAOLO GHIACCIO (bass), PALMINA (percussion), ROSARIO LE PIANE (guitar), LA MORA (voice)

-          ore 23,30 – IRISH TORCHLIGHT – La torciata illuminerà lo spazio antistante il Joy’s Pub per una città tutta Verde Irlanda

Martedì 17 marzoST. PATRICK’S DAY PARTY – Il Giorno di San Patrizio con:

St. Patrick's day 2015 Joy's Live events

St. Patrick’s day 2015 Joy’s Live events

staff st. patrick's day 2015

staff st. patrick’s day Joy’s Pub

-          ore 21,30 – THE FLOGGIN’ feat SERENA FORTEBRACCIO in concerto– La musica Irlandese per eccellenza darà vita ad una serata di chiusura della festa piena di colore, birra, amicizia, condivisione. Il gruppo è composto da FABIO LOSITO (violino), PINO PORSIA (flauti), PADDY D’AUCELLI (bouzouki, banjo),  e la straordinaria partecipazione di SERENA FORTEBRACCIO (voice) già FARAUALLA. 

-          GREEN BEER PERONI – La nostra mitica birra Peroni diventa verde Irlanda

-          THE BEST MASK AWARD – Premiazione e consegna dei premi alle maschere più belle

Ed ora non vi rimane che … prendervi un giorno di ferie mercoledì 18 marzo perchè ne avrete bisogno !!!!!

Happy St. Patrick’s to everyone at Joy’s Pub !

#joynthecrowd

Guarda le foto dello scorso St. Patrick’s day

Graphic by AMLETOM

A grande richiesta dopo la prima edizione di “Storia degli sguardi”, siamo lieti di presentare “Storia degli sguardi 2.0” il Semi-Work In Progress.

Una seconda versione del ben noto concorso fotografico ospitato dal Joy’s Pub di Bari. In questa edizione, differentemente dalla prima, è stato assegnato un tema:

Le Golosità

Tutti gli artisti interessati potranno, dal 1 Marzo al 1 Aprile (o fino ad esaurimento spazi disponibili espositivi), iscriversi al concorso ed esporre di volta in volta le proprie fotografie, ricalcando l’idea del precedente Work In Progress. Invece dal 1 Aprile al 1 Maggio sarà solo spazio espositivo e non sarà, quindi, più possibile iscriversi.

Gli amici del Joy’s vedranno il locale costantemente rinnovarsi e cambiar volto, per mezzo delle immagini che i partecipanti al concorso avranno manifestato con la loro arte. La giuria, composta dai frequentatori del locale, avrà la possibilità di esprimere il suo voto sull’artista e sulla foto singola, e andrà, in questo modo, a definire con il proprio voto il vincitore o la vincitrice nelle due categorie. Ad essi andranno due differenti premi: la foto più votata si aggiudicherà un premio in denaro, da definirsi alla fine del concorso (nella scorsa edizione è stato di 150,00€), mentre il fotografo si aggiudicherà “The Wall of Fames” (parete del locale adibita perennemente all’esposizione delle foto del vincitore/vincitrice) fino all’elezione del successivo.

È stato invitato l’Avv. Enzo Varricchio, scrittore e critico d’arte, nelle vesti di giudice Superpartes.

 

Per scaricare il regolamento: clicca QUI

Per scaricare la scheda di adesione: clicca QUI

Evento su Facebook: clicca QUI

Si chiama “Storia degli sguardi” il concorso fotografico Work in Progress che il Joy’s Pub di Bari promuove a partire dal 6 giugno, con la apertura alle iscrizioni degli artisti, fino al 30 luglio con le premiazioni per il migliore artista e la migliore fotografia.

Sempre attento e  sensibile alle migliori proposte artistiche e socio-culturali, il Joy’s si conferma essere una cornice perfetta per gli appuntamenti con l’arte in tutte le sue forme espressive. L’idea nasce dall’esigenza di tanti amici frequentatori del locale che trovano all’interno dello spazio di un locale pubblico, la possibilità di esprimersi e socializzare trasferendo il loro modo di raccontare un momento anche in maniera visiva quale può essere quello fotografico.

Nell’immaginare una mostra di nuove, riscoperte consapevolezze, il Joy’s Shop ha quindi deciso di aprire il suo spazio ai suoi vecchi e nuovi amici come un cantiere, cercando di liberarsi da ciò che in un cantiere limita l’accesso ai non addetti ai lavori.

Recuperare il senso della socialità attraverso la condivisione dei propri sguardi sul mondo, esporre punti di vista e tematiche diametralmente opposti per scoprirli sinergici e complementari una volta stampati ed appesi su una parete: questa è la grande sfida di un mese di Work in Progress al Joy’s Shop. Un mese per provare a costruire, come un edificio, quella “Storia degli Sguardi” di cui Barthes parla, in cui ogni fotografia è un mattone prezioso ed indispensabile nella misura in cui, senza la condivisione degli sguardi altrui, l’intero grattacielo della nostra società appare tanto splendido e dorato quanto desolatamente disabitato.

“Vedere se stessi (altrimenti che in uno specchio): in termini storici, questo atto è recente, dal momento che il ritratto, dipinto, disegnato o miniato che fosse, è stato sino alla diffusione della Fotografia un bene limitato a pochi, destinato del resto a ostentare una data condizione economica e sociale – e in ogni caso un ritratto dipinto, per quanto somigliante sia (è quello che sto cercando di provare), non è una fotografia. E’ curioso che non si sia pensato al rivolgimento (di civiltà) che questo atto nuovo comporta. Io vorrei una Storia degli Sguardi. La fotografia è infatti l’avvento di me stesso come altro: un’astuta dissociazione della coscienza d’identità”

Roland Barthes, La camera chiara. 1980

Facendoci invogliare da Roland Barthes, quando scattiamo un’immagine con la nostra digitale o magari con una datata analogica dovremmo riflettere sul fatto che stiamo facendo la storia. Fissare su pellicola o su memoria digitale un attimo, un colore o l’espressione di un volto è una azione apparentemente banale che però cela in se una azione memorabile. Ciò che inquadriamo e perché lo vediamo in quel modo è così, in un modo irripetibile, allora come nei secondi successivi in cui, ad esempio, l’uomo in bicicletta che ha attraversato il nostro campo visivo è ormai qualche metro più avanti.

Tutti gli artisti interessati, potranno dunque dal giorno 6 giugno e per tutta la durata dei lavori, cioè fino al 24 luglio, iscriversi al concorso ed esporre le proprie fotografie liberamente in uno qualsiasi degli spazi del locale. Gli amici frequentatori lo vedranno costantemente rinnovarsi ed avranno la possibilità di esprimere il loro parere sull’artista o sulla foto singola, andando in questo modo a definire con il proprio voto, il vincitore o la vincitrice del Work in Progress. L’iscrizione ed il regolamento di partecipazione al concorso sono  scaricabili dal sito www.joyspub.com e dalla pagina facebook del Joy’s Pub http://www.facebook.com/event.php?eid=107922055966119.

Scheda adesione concotrso fotografico

Regolamento concorso fotografico 1^edizione

 

This site is protected by WP-CopyRightPro