Articoli marcati con tag ‘Subsonica’

Venerdì 9 marzo 2018 alle ore 21,30, ospite della Live Music promossa dal Joy’s Pub di Bari, in concerto sarà ALEX RICCI (chitarrista degli Après la Classe). 28693875_1772750806122096_311521424_o

Quando non è in tour con la band salentina,  Alex si fa accompagnare alla batteria dal giovane Valerio Pompei (Skinny Boy). E’ una lunga storia quella fra i due musicisti, rispettivamente chitarra/voce e batteria/basi elettroniche di questa band essenziale. Sul palco la semplicità di 2 elementi arricchita dall’elettronica e dai suoni campionati, che generano un “sound roots” ma più che mai attuale, mischiato ai rumori di questo tempo, alle vite che cambiano e tornano al punto di partenza, alle origini, alle radici appunto. Brani di Howlin Wolf, Otis Rushsi uniscono alle atmosfere più rarefatte dell’elettronica e i pezzi originali tratti dall’album “Gonna Rossa” di Alex Ricci (Auand Records e distribuito da Goodfellas.) si riducono ad arrangiamenti essenziali e potenti.

Biografia

Alessio Maria Melchiorre Riccialias Alex Ricci inizia a suonare la chitarra a 9 anni. Conosciuto fino al 2006 con lo pseudonimo di Alex Whatanna, è un apprezzato chitarrista blues. Nel 2004, presso il locale “Blue Inn Cafè” di Bologna, vince insieme al suo trio “The Big Fat Balls”, la finale per accedere al Pistoia Blues Festival 04. Nel 2006 suona al fianco del bassista Americano Dywane Thomas. Fra il 2006 e il 2007 Alex si trasferisce a Londra e si esibisce nei più importanti “blues clubs” della Capitale e frequenta ‘lo stilista’ della chitarra blues, Otis Grant.

alex_pagina_sito2 Nel 2007 Alex viene contattato dagli “Après la Classe”, la band è in cerca del nuovo chitarrista, inizia così il primo tour italiano ed europeo con il gruppo Salentino. Nel 2008 Durante il concerto di Roma del 1° Maggio, Alex suona con gli “Après la Classe” davanti a più di 500.000 persone. Il 26 giugno 2008 a Treviso, Alex Ricci apre il concerto di Popa Chubby, in questa serata speciale Alex riceve il “Premio Lorenzo Vecchiato” come migliore artista Blues emergente dell’anno 2008, nello stesso periodo prosegue il “Luna Park on Tour” con gli “Après”.

Nel Novembre 2009, Alex Ricci registra le chitarre del disco degli “Après la Classe” intitolato “MAMMALITALIANI”. Tra il 2010 e 2011 vola per due volte in America, la buona riuscita del Tour e del Disco “MAMMALITALIANI” Porta “Gli Après”ad una fantastica esperienza oltreoceano, cinque concerti, due a New York, due a Los Angeles ed uno a Miami insieme ad altre band ed artisti come Caparezza, Elisa, Negrita e Subsonica. Nell’estate 2011 il “Mammalitaliani Tour” arriva fino al “Montreux Jazz Festival”. Gennaio 2013, Alex Ricci presenta il suo primo album da solista, dal titolo “Gonna Rossa”, undici tracce originali contaminate da Blues/Rock e Pop.

Nell’aprile 2014, Alex Ricci presenta IdeaSonica un sito specifico per le lezioni di chitarra online, nello stesso periodo registra le chitarre del nuovo lavoro discografico degli “Après la Classe” intitolato “Riuscire a volare”. Parte così a luglio “Riuscire a volare Tour”, che nel agosto 2015 approda allo “Sziget Festival” di Budapest. Sempre in agosto si aggiudica il 2° posto come miglior chitarrista della scena indipendente italiana 2015, pochi mesi dopo diventa il chitarrista ufficiale della “Super Band MEI”.  Nel novembre 2015 presenta insieme a Valerio Pompei (Batteria) il nuovo progetto musicale “Alex Ricci & Skinny Boy” dal sound roots e potente, arricchito talvolta da loop e suoni campionati, un repertorio che parte dal blues classico e arriva fino ai brani dell’album “Gonna rossa”.

In questo momento Alex Ricci sta lavorando al suo secondo disco da solista e al nuovo disco degli Après la Classe.

Ascoltalo qui

https://www.youtube.com/watch?v=yRV6oiBL3OI,

https://www.youtube.com/watch?v=IpFKAfC4CT0,

Start ore 21,30

Ingresso libero

Venerdì 9 febbraio 2018 ore 21,30, la Live Music del Joy’s Pub presenta la cantautrice marchigiana Serena Abrami. Il 9 dicembre 2016 è uscito il suo secondo album “Di imperfezione”. serena_acustica_banner_evento Dopo l’anteprima streaming dell’album su Ondarock, il primo singolo “Credo” finisce nella compilation di dicembre di Rockit, mentre il video del secondo singolo “Di imperfezione” viene pubblicato in anteprima su Rockerilla. Il video del terzo singolo “Forse è culturale” è uscito il 2 luglio in esclusiva su Coming Soon, mentre il video del remix dell’inglese Howie B in esclusiva su Rockit.

Le nuove undici tracce sono state registrate tra il Nufabric Basement di Fermo ed il Panic Botton Studio di Londra sotto la guida del fonico Steve Lyon (Cure, Depeche Mode) e masterizzate da Pete Maher (The Rolling Stones, U2). L’ indirizzo sonoro è curato da Serena e dal chitarrista Enrico Vitali, a cui si aggiungono Mauro Rosati (synth e pianoforte) e Marcello Piccinini (batteria) per le fasi di scrittura, arrangiamenti e registrazione.

L’attuale suono della band mescola atmosfere BritPop e Folk Rock. Tra le influenze: Joni Mitchell, Feist, Beth Gibbons e Smoke Fairies, senza dimenticare i grandi cantautori italiani.

foto-nuova-3bisBIO
Con un’intensa attività live alle spalle e sul palco sin da piccola, Serena ha collaborato con diversi artisti italiani come Fiorella Mannoia, Max Gazzè, Cristina Donà, Gnu Quartet, Musica Nuda, Paola Turci, Marina Rei, Perturbazione, ed internazionali (Suzanne Vega, Terra Naomi); ha partecipato a trasmissioni televisive tra cui “Top of the pop’s”, “Quelli che il calcio, “Music Box e radiofoniche nazionali (“Barbarossa Social Club”, “StudioMax”, “Rai Internazional”, “Notturno Italiano”, “Start!”, “Via Asiago live”, “Radio Italia”…).
Serena esordisce discograficamente con “Lontano da tutto” (EMI – 2011); l’album contiene “Tutto da rifare” scritta da Ivano Fossati (pezzo inserito a sua volta in “Pensiero Stupendo – Le canzoni più belle e famose di Ivano Fossati interpretate dai più grandi artisti italiani) e “Lontano da tutto”, brano scritto e pensato per lei da Niccolò Fabi, con la quale partecipa al Festival di Sanremo 2011 nella categoria “Nuove Proposte” classificandosi quarta. In seguito viene pubblicato il videoclip diretto da Rocco Papaleo e che vede la partecipazione del giovane attore Paolo Briguglia.
Lo stesso anno duetta con Max Gazzè nel singolo “Scende la pioggia (da un’ora)” e nel 2012 incide il singolo “Ottobre” insieme a Tommaso Cerasuolo, voce della band Perturbazione, sotto la produzione di Luca “Vicio” Vicini dei Subsonica.

Guarda Il Video 

Ingresso libero

Consigliata la prenotazione

This site is protected by WP-CopyRightPro