Joy’s Shop Irish Pub è uno dei locali storici più ricercati delle serate baresi. Pub in perfetto stile irlandese, da sempre apprezzato per l’accoglienza e la qualità del servizio che lo rendono, nel vero senso dell’idioma anglosassone, una “public house”. Il Joy’s Pub infatti, è un luogo accogliente in cui famiglie, professionisti, studenti, impiegati giovani e meno giovani, dismettono i panni di una giornata routinaria, per trascorrere alcune ore di relax in un ambiente caldo e confortevole. È il ritrovo ideale per coloro che si vogliono avvicinare alla tradizione irlandese e sentirsene parte integrante. 

 

Vuoi vedere tutte le foto delle nostre serate? Clicca QUI

 


Dove l’amicizia cresce anche 
quando il mondo Capitombola

     logo

 

Per la prima volta a Bari con il suo Ciricò tour, venerdì 27 gennaio 2017 la Live Music organizzata dal Joy’s Pub, c.so Sonnino, 118/d – Bari, ospita la cantautrice palermitana vincitrice del Premio Ciampi 2016 SARA ROMANO in concerto. Accompagnata da Marco Corrao, Sara Romano proporrà i brani del nuovo album, tra cui la titletrack Ciricò” che le ha permesso di aggiudicarsi il “Premio Ciampi-Città di Livorno” per il miglior brano inedito la parte migliore_locandina SR

L’album d’esordio di Sara Romano, ben accolto dalla critica e uscito ad ottobre per Maremmano Records presso Appalosa Records, distribuzione IRD, è composto da otto tracce, scritte tutte dalla cantautrice siciliana, di cui una in siciliano, (“Ciricò”) e due in spagnolo (“Mi Casa” e La Suerte Politica), che nascono dai molti viaggi e tanti concerti in Italia, in Europa e anche negli Usa, e dalle sperimentazioni di diversi generi musicali (irlandese, barocco-classico, country folk, tradizione italiana, sud-americana cantautoriale).

Arrangiato dalla stessa Sara Romano, con la collaborazione di Marco Corrao (che si è occupato anche della direzione artistica) e Luca de Lorenzo, “Ciricò” è: “un album che cambia – racconta la cantautrice siciliana - che cresce insieme al paesaggio e alle orecchie di chi lo ascolta. Si sviluppa tra la Sicilia e il più profondo desiderio di evoluzione, valica la propria storia e racconta di tutto”.

Hanno suonato in questo disco: Sara Romano (voce, chitarre e cori), Luca de Lorenzo (basso, contrabasso, chitarre e ukulele), Lucia Lauro (percussioni), Marco Bartolo Leone (violoncello), Sergio Calì (batteria), Marco Corrao (chitarre ed elettronica) e Maurizio Ferralotto (elettronica).

Biografia

Sara Romano, nata a Palermo nel 1985, ha cominciato la sua attività di cantante e musicista nel 2006 occupandosi di musica popolare e folk del Mediterraneo. Nel 2009 esce dal guscio con il progetto Duin, una band di cinque elementi che le fruttano soddisfazioni artistiche riconosciute da varie riviste del settore e partecipazioni al MarteLive di Roma, Lennon Festival di Catania e al MEI di Faenza. Nel 2012 parte per gli Stati Uniti ospite del programma radiofonico GreenFestival di Asheville (North Carolina) e affronta un minitour da solista tra Atlanta, Georgia e Asheville stessa, durante il quale sperimenta nuovi arrangiamenti acustici per i suoi pezzi e cover di tradizione sud-americana cantautorale. Nel 2013 lancia il suo primo EP La parte migliore. Comincia un sodalizio artistico con Luca de Lorenzo e Lucia Lauro che la porterà ad esibirsi in numerosi palchi di Itale ed Europa. Nel novembre del 2014 vince il premio Velvet Music con il brano La ballata delle parole complesse”. Il 12 giugno 2016 si esibisce alla Mediateca di Pantelleria accompagnando lo scrittore Erri De Luca durante l’incontro con l’autore.  

Start ore 21,30

Ingresso libero

Info 0805542854

 ciricò tour

Ciricò tour

Dal 26 gennaio la cantautrice siciliana Sara Romano sarà impegnata in un tour nazionale che partirà da Lecce e proseguirà a Bari, Roma, Lugano, La Spezia, Aosta, Biella, Bologna e Milano.  Ecco i dettagli

26 gennaio – Divineria – Lecce

27 gennaio – Joy’s pub – Bari

28 gennaio – Corigliano d’Otranto (Le)

29 gennaio – Salento Bike Cafè – Gallipoli (Le)

30 gennaio – Tv2000 – Roma

1 febbraio – Kino – Roma

2 febbraio – Distrò – La Spezia

3 febbraio – Turba – Lugano

4 febbraio – Grivola – Cogne (Ao)

7 febbraio – The Brew House – Introbio (Lc)

8 febbraio – Galileo Cafè – Biella

9 febbraio – Arteria – Bologna

10 febbraio – Cranck Organic Bikery – Milano

 

LINK UTILI

Booktrailer su youtube: https://www.youtube.com/watch?v=fFBZJUmP5bo

Sito Sara Romano http://sararomano22.wixsite.com/sararomano,

Pagina Facebook Sara Romano https://www.facebook.com/sararomanosongwriter/?fref=ts,

Pagina facebook Joy’s Pub https://www.facebook.com/Joys-Pub-394862206398/,  

 

Giovedì 19 gennaio 2017 alle ore 20,00 al Joy’s Shop Irish Pub, c.so Sonnino, 118/d – Bari, ospite di The Persuaders ed in diretta su www.radioflo.it L’incredibile storia di Fedele Raccatto (che nemmeno lui sapeva) di Tommaso Armenise (Sagraf Edizioni 2016).  Un racconto delicato e metalinguistico in cui si mischiano codici narrativi diversi.  copertina FEDELE RACCATTO PRINT.ai

Fedele Raccatto è un uomo buono: 45 anni, un poco spelato in fronte, ma da quando si è fatto crescere la barba non ci bada più. È un senza tetto. Ma anche senza memoria. Lui non ce l’ha mai avuta una storia o forse l’ha solo dimenticata. Sulla fronte ha una grossa cicatrice: una sorta di porta da cui spunta il passato. Senza bussare, senza annunciarsi, arrivano forti mal di testa che hanno fame di ricordi.

Quale è la sua storia? E soprattutto, quando è?

Se ora stavamo al cinematografo, la luce si spegneva e la macchina della proiezione si metteva in moto…

Tommaso Armenise è nato nel 1978 a Bari, dove vive. Anche lui è un poco spelato in fronte e anche lui ci pensa meno da quando si è fatto crescere la barba. Lavora nel campo della grafica e delle arti visive. Sperimenta la scrittura creativa per il teatro e per le sceneggiature di alcuni cortometraggi (Ave Maria, Vitreo).

Il suo racconto “Il mattino ha l’oro in bocca”, viene inserito nella raccolta di giovani autori “Corto testo”.

Il suo character a fumetti “Home Astronaut” a corredo del breve testo “Il boia” viene inserito nella raccolta 100 voci per Amatrice.

L’incredibile storia di Fedele Raccatto”è il suo primo romanzo.

NOTE

Per ogni copia venduta viene devoluto 1 euro all’Associazione barese Onlus In.con.tra, operante sul territorio di Bari e provincia a favore dei senza fissa dimora e delle famiglie in difficoltà.

LINK UTILI

Booktrailer su youtube: https://www.youtube.com/watch?v=_rxRmufJ5v0&feature=youtu.be,

Pagina Facebook del libro: https://www.facebook.com/fedeleraccatto,

Pagina Facebook Job Tommaso Armenise – Graphic Concept Lab: https://www.facebook.com/gclabbari/,

Pagina Facebook Associazione In.Con.Tra: https://www.facebook.com/associazionevolontariatoincontra,

Sito Web Associazione In.Con.Tra: http://www.incontrabari.it/,

 

Start ore 20,00

A seguire il consueto appuntamento con la Irish Session Live Music del Joy’s Pub

Ingresso libero

Info 0805542854

Giovedì 12 gennaio 2017 alle ore 20,00 al Joy’s Shop Irish Pub, c.so Sonnino, 118/d – Bari, primo appuntamento con il programma radiofonico THE PERSUADERS, in diretta su www.radioflo.it che ha il piacere di ospitare in questa prima puntata della seconda stagione Vittorio Shiro Nacci che ci parlerà del suo libro d’esordio, “LA MANDRIA UMANA”. La Mandria Umana Joy's Pub Bari

L’OPERA

La Mandria Umana è una raccolta di racconti che trasporta il lettore, a poco a poco, ora nell’ombra ora nelle zone luminose delle relazioni umane. Le storie si adagiano in reti fittissime di sguardi e parole e il corpo è una metafora che scorre, che ringrazia, che cura, che attende. Oltre la superficie vi è la scoperta dell’esistenza, il cielo che si fa pioggia, la trasmutazione: da me a te. Per ogni crepa ci sarà sempre una mano che curerà una ferita. Da qui la Mandria umana, da qui l’umana ri-nascita. È questa la possibilità che Vittorio Nacci ci offre in questi racconti, di muoverci nelle vite selvatiche dei personaggi: ci permette di affezionarci a loro come facessero parte della nostra quotidianità, come fossero quel qualcuno a cui vogliamo bene, che conosciamo da sempre e che non vorremmo perdere mai.

L’AUTORE

Vittorio Nacci, classe 1985, autore, cantante e compositore di Monopoli, è stato frontman della band IOHOSEMPREVOGLIA, terzo posto nella sezione Nuove Proposte del 62° Festival di Sanremo con il brano “Incredibile” tratto dal primo disco uscito per Sony Music. Ha effettuato studi artistici fino a passare le selezioni e a entrare nel CET, la scuola per autori di testi fondata da Mogol nella quale successivamente ha ricoperto il ruolo di assistente alla docenza. Dopo l’esperienza sanremese, ha scritto come autore e compositore per Sony e Warner. Adesso lavora da indipendente producendo e seguendo i progetti di nuovi talenti.

Sperimentare la dimensione della sola scrittura, purificata dalle leggi del mercato discografico, è un desiderio che ha portato avanti con serietà e sperimentazione e che finalmente con “La mandria umana” diviene oggetto.

Ingresso libero

Info 0805542854

https://vittorionacci.com/

https://www.facebook.com/thepersuaderspublicradio/

 

Il giovedì sera a Bari è al pub con la musica tradizionale irlandese e la Irish Session Live del Joy’s Pub alle ore 21,30 per tutta la stagione 2016 2017. Dedicato agli amanti delle melodie di Irlanda ed ai musicisti che amano fare musica, la Session è uno spazio assolutamente informale, irish session live joy's pub bari 2016 rilassato e conviviale, sia per i musicisti che per gli ascoltatori; in compagnia di una buona birra e buoni amici si possono vivere momenti sicuramente piacevoli.
Un appuntamento dedicato ai musicisti e a tutti coloro che amano la musica irlandese
Cos’è una session di musica tradizionale Irlandese ?
Una session (seisiùn in lingua Irlandese) è un incontro tra musicisti che eseguono musica tradizionale Irlandese. Sebbene il termine possa facilmente trarre in inganno, non si tratta di una jam session: lo scopo di una session di musica tradizionale Irlandese è suonare i brani della tradizione musicale Irlandese, detti in gergo “tunes”, quindi non sono bene accette forme di improvvisazione o esecuzione di altri generi musicali. I tunes , vengono eseguiti uno di seguito all’altro formando i cosiddetti Set.
L’atmosfera della sessions è assolutamente informale, rilassata e conviviale, sia per i musicisti che per gli ascoltatori. Affinchè ciò possa verificarsi, occorre ovviamente rispettare una serie di regole note come “Session etiquette”. Questo aiuta a creare un buon ambiente sociale, e migliora notevolmente anche la qualità della musica eseguita in session.
Le sessions sono solitamente guidate da uno o più leader stabili il cui compito è di animarle, spesso suggerendo i tunes da eseguire, e di aiutare i meno esperti ad avvicinarsi agli incontri nel miglior modo possibile. Nelle sessions per principianti, in particolare, è solitamente messo a disposizione un tunebook contenente le partiture dei brani più spesso eseguiti.
SESSION ETIQUETTE. L’etichetta della session di musica tradizionale Irlandese
Avvicinarsi alla session
• Se sei nuovo alla session prenditi un po’ di tempo per ambientarti: siediti, gusta una birra ed osserva senza suonare.
• Siediti al tavolo dei musicisti solo se hai intenzione di suonare.
• In una session Irlandese si suonano soltanto gli strumenti in uso nella tradizione (cornamuse, violino, flauti, organetto, fisarmonica, concertina, banjo, mandolino, bouzouki, mandola, cittern, chitarra acustica, bodhràn, bones…) qualsiasi altro strumento non è ben accetto.
• Sentiti libero di fare domande ai musicisti, ma soltanto durante le pause.
• Solitamente le sessions sono condotte da un piccolo gruppo di musicisti esperti: prova ad imparare i tunes che loro propongono.
• Inizia un tuo set solo dopo che quello precedente sia finito, e lascia sempre trascorrere un po’ di tempo tra un set e l’altro.
• Nelle Sessions Irlandesi è buona norma suonare ogni tune tre volte. Se l’umore dei musicisti è particolarmente buono durante l’esecuzione, un quarto giro non guasta.
• Se non conosci un tune, all’inizio non suonarlo, ma ascolta, è così che tutti impariamo.
• Ad una session Irlandese si suona musica tradizionale Irlandese. Chiedere di suonare altri tipi di musica è assolutamente fuori luogo.
• La velocità di esecuzione di un set di tunes è stabilita da chi lo inizia, Mai tentare di cambiarla strada facendo.
• Se non partecipi alla session, rispetta i musicisti abbassando la voce mentre suonano.
• Se suoni uno strumento ritmico / armonico accertati di conoscere l’armonia del tune che accompagni e cerca di seguire la regola d’oro: una chitarra e un
bouzouki / mandola per volta.
Per il resto c’è solo da seguire il buon senso e l’educazione. Ma non farti intimorire. Frequenta spesso la session, potrai suonare buona musica e farti degli ottimi amici.

Venerdì 23 dicembre 2016 alle ore 21,30 al Joy’s Shop Irish Pub, c.so Sonnino, 118/d – Bari, l’appuntamento per gli auguri natalizi è con la musica live de le FARAUALLA in concerto che presentano il progetto di sole voci “Ogni male fore”. faraualla in concerto joy's pub bari

Il quartetto vocale barese Faraualla adesso composto da Loredana Savino, Gabriella Schiavone, Maristella Schiavone, Teresa Vallarella, rappresenta un ideale percorso nell’affascinante territorio della medicina popolare pugliese. Le formule di guarigione univano gli aspetti più pagani della cultura popolare ad una fervida religiosità, la pratica magica o taumaturgica ad una medicina legata alla reale conoscenza delle erbe curative in una unione che non risultava mai essere forzata. Il materiale relativo a questa ricerca è difficile da recuperare, in quanto nascosto in una parte della memoria popolare misteriosa e accessibile solo a pochi prescelti.

In ogni brano le formule rivivranno nel canto e nel suono delle Faraualla, in un ideale percorso verso la guarigione fisica e spirituale.

Il quartetto vocale FARAUALLA è nato nel 1995. Dopo aver approfondito singolarmente lo studio e la pratica della vocalità in ambiti musicali differenti, le quattro cantanti hanno trovato un interesse comune nella ricerca sull’uso della voce come “strumento”, attraverso la pratica della polifonia e la conoscenza delle espressioni vocali di diverse etnie e di periodi storici differenti.

Gli esiti di questo lavoro si ritrovano nel repertorio Faraualla, nelle composizioni originali come nei brani tradizionali.

Le suggestioni di un percorso attraverso culture tanto lontane fra loro si fondono in una sintesi originale in cui emergono con forza le radici culturali del gruppo.

La Puglia, per secoli terra d’incontro e di passaggio di popoli, è presente nel “suono” che connota la formazione barese, negli strumenti che accompagnano l’esecuzione, nello stesso nome del gruppo. FARAUALLA è una delle cavità carsiche più profonde presenti sull’altopiano murgiano, a nord-ovest di Bari.

Buon Natale a tutti voi

Start ore 21,30

Ingresso libero

http://www.faraualla.com/,

https://www.youtube.com/watch?v=F7tMmKM59QE,

MUSIC HISTORY TOUR – Il martedì sera la storia della musica al pub, raccontata attraverso le canzoni, i video, i racconti, le curiosità che hanno segnato le varie decadi musicali. Dal Gospel al Beat, dagli Anni 70 alla New Wave, la dance ed il rock dei 90 per arrivare alle ultime innovazioni artistiche.

La storia della musica raccontata al Joy's Pub

La storia della musica raccontata al Joy’s Pub

Racconteremo come la musica si è trasformata e perché, con la conduzione di Carlo Chicco (Responsabile Controradio) e Marco Protano (Joy’s Pub) ed ovviamente senza farci mancare il supporto del pubblico che potrà raccontare le proprie esperienze o semplicemente interagire con noi!

Il primo appuntamento lo abbiamo dedicato alla nascita del Rock’n’Roll! Il Jazz e Blues, il Gospel, dalla “race music” degli anni 30 al primo pezzo rock della storia. Ma la musica americana degli anni 50 arriva anche in Inghilterra, si diffondono molti Club che suonano il Blues, quello classico, ma il rock’n’roll crea i suoi proseliti anche qui creando di fatto due linee musicali diverse, la tradizione e l’evoluzione. I Rolling Stones da una parte ed i Beatles dall’altra. Negli anni 60 vengono coniati i principali sottogeneri del rock, per la prima volta si crea il paradigma tra “musica alternativa” e quella “pop”! Tra aneddoti, la musica ed i video di tutti i protagonisti di questa decade ritorniamo ad incontrarci al Joy’s per passare una piacevole serata insieme! Vi accompagneremo alla riscoperta di una delle decadi più interessanti e significative della storia della musica! Vi aspettiamo!

Graphic by Paola Pagone

La musica Tradizionale Irlandese vive a Bari. Giovedì 8 dicembre 2016 dalle ore 21,30 al Joy’s Shop Irish Pub, c.so Sonnino, 118/d – Bari, il consueto appuntamento con la IRISH SESSION live music ospita per la prima volta a Bari uno dei musicisti più riconosciuti della musica tradizionale Irlandese di alta qualità.

Christy Leahy suona l’organetto irlandese da bambino, quando ha iniziato a suonare per la danze irlandesi nel suo paesino, Carraig na bhFear, County Cork. Da lì in poi, Christy ha sviluppato uno stile e un repertorio che legati alla musica più sentita in questa zona, principalmente polkas & slides.  Kristy liy

Negli ultimi 20 anni, Christy ha registrato quattro dischi con il gruppo North Cregg, suonando anche nei più importanti folk festival del mondo (Tonder, Cambridge, Glastonbury, Celtic Connections, Milwaukee USA ecc.). Inoltre, ha registrato un disco insieme al pianista Caoimhin Vallely e ha suonato in numerosi trasmissioni TV e radio internazionali.

Un appuntamento di valore musicale eccelso da non perdere assolutamente.

Dedicato agli amanti delle melodie di Irlanda ed ai musicisti che amano fare musica, la Session è uno spazio assolutamente informale, rilassato e conviviale, sia per i musicisti che per gli ascoltatori; in compagnia di una buona birra e buoni amici si possono vivere  momenti sicuramente piacevoli.

https://www.youtube.com/watch?v=3G1Wb1FF0wA, 

Start ore 21,30

Ingresso libero

 

 

This site is protected by WP-CopyRightPro