Joy’s Shop Irish Pub è uno dei locali storici più ricercati delle serate baresi. Pub in perfetto stile irlandese, da sempre apprezzato per l’accoglienza e la qualità del servizio che lo rendono, nel vero senso dell’idioma anglosassone, una “public house”. Il Joy’s Pub infatti, è un luogo accogliente in cui famiglie, professionisti, studenti, impiegati giovani e meno giovani, dismettono i panni di una giornata routinaria, per trascorrere alcune ore di relax in un ambiente caldo e confortevole. È il ritrovo ideale per coloro che si vogliono avvicinare alla tradizione irlandese e sentirsene parte integrante. 

 

Vuoi vedere tutte le foto delle nostre serate? Clicca QUI

 


Dove l’amicizia cresce anche 
quando il mondo Capitombola

     logo

 

Venerdì 19 dicembre alle ore 22,00 presso il Joy’s Shop Irish Pub di Bari, Angela Esmeralda e Sebastiano Lillo in concerto presentano Deltasoul.
Un duo con un’ impronta forte, antica e moderna, fuori dalle etichette. Angela Esmeralda e Sebastiano Lillo
Tra soul e blues, grande feeling nella musica di questi due musicisti per vocazione e per scelta, feeling che si srotola attraverso il racconto di storie intrise di emozione e dedizione, tra curiosità e coinvolgimento, tra sud del vecchio e del nuovo mondo.
Da poco pubblicato DELTASOUL, il loro primo disco -autoprodotto- per l’ etichetta Il Popolo del Blues e distribuzione audioglobe, che fa già parlare di sè.

“Due fenomeni, che da come suonano e cantano, sembrano nativi del sud degli Stati Uniti […]” (Fabrizio Versienti – corriere del mezzogiorno)
“Undici brani originali che scavano nelle pieghe dell’ anima e uniscono in un grande abbraccio Puglia e Mississipi” (Gaetano Menna).

Front 1 Vincitori di Obiettivo Bluesin nel Pistoia Blues ’13, decretati finalisti italiani per l’ IBC alle selezioni del DELTABLUES Festival Rovigo il ’14, a gennaio ’15 saranno a Memphis per la finale internazionale dell’ International Blues Challenge ’14/15.
Un appuntamento di grande valore artistico da non perdere.

Ingresso libero
Start ore 22,00

Il Joy’s Pub di Bari (c.so Sonnino, 118/d) ha organizzato per i giorni 25, 26, 27 novembre 2014 (martedì, mercoledì, giovedì) il primo MASTER BEER dedicato alla conoscenza della Guinness e non solo (Harp, Kilkenny, Tennents Super). Lo stage, della durata di circa mezz’ora, è destinato a tutti coloro che hanno il desiderio di imparare le nozioni base per la conoscenza della birra e la tecnica per spillarla al meglio. Unico requisito: essere maggiorenni. LOGO MASTER BEER-01

Lo stage si terrà a partire dalle ore 21,30 circa. E’ assolutamente gratuito.

Per ogni serata saranno ammessi MAX 15 PARTECIPANTI

Tutti riceveranno materiale illustrativo ed un gadget in ricordo con su impresso il proprio nome che andrà ad attestare la partecipazione allo stage.

Per partecipare ad una delle serate è necessario:

- scegliere il giorno di partecipazione (solo uno);

- scaricare la scheda di adesione che trovate in coda a questo articolo ed inviarla a info@joyspub.com entro e non oltre il 23 novembre 2014.

E poi invita i tuoi amici perchè potranno godere del TICKET BEER € 10,00 PAGHI 2 BEVI 3

Com’è fatta una birra? Perchè quel colore, quel sapore, quella schiuma?” Molto spesso capita che amici frequentatori, amanti o meno della birra, ci pongano delle domande. A volte abbiamo il tempo materiale per soddisfare la loro voglia di sapere, altre volte siamo troppo presi dal nostro lavoro per poterlo fare in maniera esaustiva. Alcuni, per timidezza, queste domande non ce le pone nemmeno. Ma è anche a loro che abbiamo il desiderio di rispondere, per condividere questa nostra grande passione. E’ da questa esigenza comune a molti frequentatori di locali che è nata l’idea di soddisfare il desiderio di sapere, dando una base di conoscenza su quello che si beve ed insegnare, ai più appassionati, come va spillata una birra. Il Joy’s Pub, come è risaputo, è un posto dove il consumo di Guinness è elevato a Bari: per questo motivo vogliamo dare a chi è desideroso di sapere una piacevole opportunità.

 

Ed ora SCARICA QUI  adesione master beer  , COMPILA ed INVIA a info@joyspub.com e partecipa anche tu !

Domenica 23 novembre 2014 il Joy’s Pub compie il suo 7° compleanno con Marco (publican) e Eleonora (chef) e tutto lo staff che ci ha accompagnato in questi anni
Siamo felici di invitare te e i tuoi amici. happy birthday joy's pub 7° testata

Lo festeggeremo così:

dalle ore 18,00 alle 20,00 – HAPPY HOUR al banco e PINTA GUINNESS € 3,50

dalle ore 20,00 – TICKET PINTE 2X3 € 10,00

dalle ore 21,30 – JOY’S CELTIC CONNECTION in concerto – Pino Porsia, Rosario Le Piane, Fabio Losito, Paddy D’Aucelli ci faranno divertire con gighe, reel e ballad della musica Irlandese

ore 23,30 – TORTA GUINNESS 7° BIRTHDAY

Durante tutta la serata trasmetteremo immagini fotografiche di questi anni trascorsi insieme: sarà bello condividere con te tutti questi attimi che noi non dimenticheremo mai.
Noi ti aspettiamo

 

Sunday, November 23, 2014 the Joy’s Pub celebrates its 7th birthday with Marco (publican) and Eleanor (chef) and all the staff who accompanied us in these years
We are happy to invite you and your friends.

So it will celebrate:

from 18.00 to 20.00 – HAPPY HOUR at the counter and GUINNESS PINT € 3.50

from 20.00 – TICKET PINTE 2X3 € 10.00

from 21.30 – JOY’S CELTIC CONNECTION in concert – Porsia Pine, Rosario Le Piane, Fabio Losito, Paddy D’Aucelli we will entertain with jigs, reels and ballads of Irish music

23.30 – 7th BIRTHDAY CAKE GUINNESS

Throughout the evening will send photographs of these years together: it will be nice to share with you all these moments that we will never forget.
We expect

Venerdì 14 novembre dalle ore 22,00 parte il primo incontro con la musica Irlandese di alta qualità al Joy’s Pub: SESSION. Cos’è una session di musica tradizionale Irlandese ?

Una session (seisiùn in lingua Irlandese) è un incontro tra musicisti che eseguono musica tradizionale Irlandese. Sebbene il termine possa facilmente trarre in inganno, non si tratta di una jam session: lo scopo di una session di musica tradizionale Irlandese è suonare i brani della tradizione musicale  Irlandese, detti in gergo “tunes”, quindi non sono bene accette forme di improvvisazione o esecuzione di altri generi musicali. I tunes , vengono eseguiti uno di seguito all’altro formando i cosiddetti Setirish session

L’atmosfera della sessions è assolutamente informale, rilassata e conviviale, sia per i musicisti che per gli ascoltatori. Affinchè ciò possa verificarsi, occorre ovviamente rispettare una serie di regole note come “Session etiquette”. Questo aiuta a creare un buon ambiente sociale, e migliora notevolmente anche la qualità della musica eseguita in session.
Le sessions sono solitamente guidate da uno o più leader stabili il cui compito è di animarle, spesso suggerendo i tunes da eseguire, e di aiutare i meno esperti ad avvicinarsi agli incontri nel miglior modo possibile. Nelle sessions per principianti, in particolare, è solitamente messo a disposizione un tunebook contenente le partiture dei brani più spesso eseguiti.

Leader della prima SESSION saranno PINO PORSIA (Flauti, ukulele, chitarra) e PADDY D’AUCELLI (banjo).

SESSION ETIQUETTE. L’etichetta della session di musica tradizionale Irlandese
Avvicinarsi alla session
• Se sei nuovo alla session prenditi un po’ di tempo per ambientarti: siediti, gusta una birra ed osserva senza suonare.
• Siediti al tavolo dei musicisti solo se hai intenzione di suonare.
• In una session Irlandese si suonano soltanto gli strumenti in uso nella tradizione (cornamuse, violino, flauti, organetto, fisarmonica, concertina, banjo, mandolino, bouzouki, mandola, cittern, chitarra acustica, bodhràn, bones…) qualsiasi altro strumento non è ben accetto.
• Sentiti libero di fare domande ai musicisti, ma soltanto durante le pause.
• Solitamente le sessions sono condotte da un piccolo gruppo di musicisti esperti: prova ad imparare i tunes che loro propongono.
• Inizia un tuo set solo dopo che quello precedente sia finito, e lascia sempre trascorrere un po’ di tempo tra un set e l’altro.
• Nelle Sessions Irlandesi è buona norma suonare ogni tune tre volte. Se l’umore dei musicisti è particolarmente buono durante l’esecuzione, un quarto giro non guasta.
• Se non conosci un tune, all’inizio non suonarlo, ma ascolta, è così che tutti impariamo.
• Ad una session Irlandese si suona musica tradizionale Irlandese. Chiedere di suonare altri tipi di musica è assolutamente fuori luogo.
• La velocità di esecuzione di un set di tunes è stabilita da chi lo inizia, Mai tentare di cambiarla strada facendo.
• Se non partecipi alla session, rispetta i musicisti abbassando la voce mentre suonano.
• Se suoni uno strumento ritmico / armonico accertati di conoscere l’armonia del tune che accompagni e cerca di seguire la regola d’oro: una chitarra e un
bouzouki / mandola per volta.

Per il resto c’è solo da seguire il buon senso e l’educazione. Ma non farti intimorire. Frequenta spesso la session, potrai suonare buona musica e farti degli ottimi amici.

Ed ora, dopo tutte queste informazioni, l’opportunità che hai è quella di iniziare a suonare la vera musica Irlandese. Come fare ?

Ti aiutiamo noi!

Scarica qui il tunebook joy’s pub vol1 ed inizia a leggere ed ascoltare la buona musica Irlandese: e vedrai che in compagnia di una buona birra e buoni amici tutto sarà più facile.

Ti aspettiamo tutti i giovedì sera al Joy’s Pub

Si inaugura venerdì 7 novembre alle ore 22,00 la musica Live al Joy’s Pub di Bari (c.so Sonnino, 118/d). Sarà Francesca Koran Di Coste in concerto ad aprire la rassegna di eventi che si evolverà per tutta la stagione 2014-2015. Il concerto sarà l’espressione viva del premio Una Voce da Pub, il concorso che ha visto nella scorsa stagione esibirsi 16 nuove voci all’interno del locale. francesca truccoUna esperienza unica nel suo genere a Bari.
Per l’occasione Francesca sarà accompagnata da due grandi professionisti della musica: Pino Porsia (Flauti e Ukulele) e Rosario Le Piane (Chitarra e percussioni).
Un appuntamento musicale da non perdere per la sua eleganza e ricercatezza di sonorità.
Siete tutti invitati, l’ingresso è libero.

Inizio ore 22,00.

Francesca Di Coste nasce a Bari il 10/06/91.La sua passione per la musica e il teatro vien fuori quasi subito già all’età di 4 anni.
La musica è sempre e cmq il primo amore!. In ordine cronologico dal 2006 in poi partecipa a concorsi quali:
-Crisalide (Castellaneta- Città di Valentino) -Concorso musicale internazionale, arrivando in semifinale
-Abel Festival (Fasano) vincendo il secondo posto
-Nota D’ Oro Città di Corato e qui arriva in finale( 2011)
-Nota D’ Oro Città di Corato (2012)
-Best Singer (Città di AcquaViva) partecipando alla serata finale trasmessa in televisione “Canale 7 di Monopoli”
-Tour Music Fest
-Bitetto Arts Festival( 2013) Città di Bitetto (arrivando in finale).
Quest’ ultimo concorso ha apportato delle novità nella sua vita! Infatti, quest’ anno durante il Bitetto Arts Festival 2014, ha partecipato come ospite, in entrambe le serate del Contest Canoro.
La sua identità canora vien fuori maggiormente nel corso degli anni 2013 e 2014, si appassiona al Blues e al Country, prediligendo anche la musica italiana di nicchia.Studia e scopre nuovi mondi musicali. Inizia a frequentare il Pentagramma di Guido di Leone, (ormai da 4 anni), seguendo il corso di Canto ,con una delle componenti delle Faraualla, Gabriella Schiavone. Lo studio del canto,era già stato intrapreso, all’età di 16 anni e mezzo, in una scuola di canto Bitontina del Soprano Tina Carano. Per sperimentare e rimanere sempre in allenamento, entra a far parte di svariati gruppi musicali e frequenta anche un’accademia di canto a Foggia. In particolar modo, con altre due musiciste donne, tra cui Francesca Emilio, mette su un gruppo (voci e chitarre) con lo scopo di raccogliere fondi per la “Maratona sul tumore al seno” (raccolta fondi per incentivare la ricerca ).
Un’ altra esperienza molto importante nella sua vita è la partecipazione al contest canoro, “AVIVAVOCE”, che vede in giuria pezzi grossi della musica italiana, quali Piero Cassano e Fabio Perversi (MATIA BAZAR).
In un giorno di pioggia, decide di iscriversi al contest Barese , -UNA VOCE DA PUB-.Dopo aver passato le selezioni, inizia l’avventura. Francesca porta su quel palco se stessa e si lascia andare totalmente, trovando un complice: Il maestro Rosario Le Piane. Vince la terza edizione con una giuria di qualità del calibro di Terry Vallarella (Faraualla), Nico Girasole(Music Director), Daniela Desideri(Cantante), Gennaro Mele(Ingegnere del suono), Antonino Palumbo (Giornalista Repubblica), Luciana Manco (Giornalista Lost High Ways)
Questa esperienza le è rimasta incollata addosso come la pece!. Esperienza singolare e soprattutto divertente. Anche qui si sente a casa e conosce professionisti fantastici.
La vincita è un attestato di stima profondo per lei!
Francesca sta per laurearsi in Francese, Spagnolo ed Inglese -Curriculum “Lingue e Culture per il Turismo e Commercio Internazionale”(triennale) all’ Università Aldo Moro .
Sogni e personalità?
E’ pazza! (nel senso buono del termine!) e distratta. Idealista e sui generis. Sempre pronta a dispensare consigli e sorrisi ma capace anche di profonda depressione!
Una cosa che le manca?! – Saper suonare il pianoforte!
Infondo, vorrebbe solo cantare perchè questo la rende felice..niente più!

Parte Sabato 25 ottobre 2014 alle ore 20,00 il progetto “Il Gioco dell’Arte“, laboratorio ludico creativo condotto da Valentina Calvani che si terrà presso il Joy’s Pub con cadenza bisettimanale. Il gioco dell'arte - Libri senza parole
Il laboratorio ispirato dalla fantastica collana PRELIBRI di Bruno Munari è dedicato ai bambini di ogni età, genere e di ogni FORMA purchè attivi e dinamici. Il primo appuntamento sarà dedicato ai “LIBRI SENZA PAROLE

Giunto alla sua 5^ edizione, è ormai un appuntamento richiesto ed atteso dalle famiglie del quartiere Madonella di Bari e non solo.
Le parole all’ordine del giorno saranno accoglienza, aggregazione, famiglia, gioco, ma soprattutto arte e creatività.
Nei 14 appuntamenti che inizieranno sabato 25 ottobre dalle ore 20,00 alle 21,30, i bambini realizzeranno una collana personalizzata di libri.
Libri di ogni forma e colore, libri parlanti e libri muti, illustrati ecc.

E per i genitori ? L’occasione unica di passare due ore al pub in maniera assolutamente rilassata.

Portate i piccolini che iniziamo a scaldarci.

Questo il programma degli appuntamenti.

25 ottobre – Libri senza parole
8 novembre – Libri per bambini pasticcioni
22 novembre – Libri illustrati
6 dicembre – Libri affamati
20 dicembre – Libri tattili
10 gennaio 2015 – Libri profumati
24 gennaio – Libri esagerati
7 febbraio – Libri silenziosi
21 febbraio – Libri rumorosi
7 marzo – Libri da mangiare
21 marzo – Libri inventati
28 marzo – Libri colorati
11 aprile – Libri bucati
9 maggio – Liberi di essere libri

info 0805542854

Il progetto IL GIOCO DELL’ARTE, giunto alla sua 5^ edizione, è ormai un appuntamento richiesto ed atteso dalle famiglie del quartiere Madonella di Bari e non solo.
Le parole all’ordine del giorno saranno accoglienza, aggregazione, famiglia, gioco, ma soprattutto arte e creatività. Il Gioco dell'Arte
Nei 14 appuntamenti che inizieranno ufficialmente sabato 25 ottobre dalle ore 20,00 alle 21,30,  i bambini realizzeranno una collana personalizzata di libri. Libri di ogni forma e colore, libri parlanti e libri muti, illustrati ecc. Insieme a Valentina Calvani educatrice esperta di laboratori esperienziali, potranno ogni due settimane incontrarsi e confrontarsi.

Curiosi di sapere? Allora domenica 19 ottobre 2014 alle 18.00 vi aspettiamo all’aperAttivo.

Ci incontriamo al Joy’s Pub di Bari (c.so Sonnino, 118/d) per chiacchierare su questa nuova avventura e nell’occasione riceverete il programma stampato di tutti gli appuntamenti. Per creare una calda accoglienza il Joy’s offrirà a tutte le famiglie che vorranno partecipare un aperitivo organizzato per i più piccoli. Portate i piccolini che iniziamo a scaldarci.

Valentina Calvani è esperta in didattica dell’arte. E’ stata vincitrice del concorso pubblico “Principi attivi 2012 giovani idee per una Puglia migliore” con il progetto  LibroLabInMovimento. Dal 2010 collabora con il Joy’s Pub conducendo il laboratorio sperimentale Il gioco dell’arte giunto alla sua V edizione.

 

This site is protected by WP-CopyRightPro