Cosa c’è di più gustoso e caldo di un bel piatto di polenta e salsiccia assaporato al Joy’s Pub? Venerdì 9 dicembre la nostra chef Eleonora ce la proporrà alla maniera della capitale.

Il rigore dell’inverno con il suo gelo ci costringe spesso a passare molte ore rintanati in casa e per quei pochi coraggiosi che pur di non poltrire tra le mura domestiche si riversano per le strade, con l’intento di fare una passeggiata, il clima invernale ha per loro in serbo la tortura degli spifferi d’aria fredda. Quest’antica prelibatezza, diffusa soprattutto nell’Italia settentrionale, in diverse zone geografiche è conosciuta anche come “pulenda” o “polenda”; tale pietanza è prevalentemente costituita dalla farina di cereali. La sua fama culinaria si è distribuita a macchia d’olio su tutta la penisola italiana anche se per lunghi periodi è stata utilizzata come elemento fondamentale per la dieta di località lombarde e venete. Essenzialmente la polenta costituiva l’alimento base delle popolazioni meno abbienti che con questa pietanza riuscivano a sfamarsi causando però il propagarsi della pellagra per l’elevato uso di questo cibo. Inizialmente si considerava la polenta un piatto povero che da solo non conferiva all’individuo un apporto nutrizionale notevole; odiernamente invece è considerata un buonissimo elemento poiché costituito dal mais che contiene molte proteine. Per diventare un ottimo prodotto culinario bisogna integrarla con alimenti secondari come fagioli, salsicce e formaggio grattugiato e altri cibi. Quindi sono proprio gli ingredienti considerati “contadini” a rendere più ricchi di proteine, carboidrati, grassi, sali minerali e vitamine i piatti che propongono come elemento base la polenta. Nella città di Roma la polenta viene servita con un sugo arricchito da salsicce e spuntature di maiale; un altro modo di cucinare la polenta nella capitale è quello di non guarnirla con il sugo ma di insaporirla con olio, peperoncino, salsicce e aglio, tutti quanti incorporati in un soffritto.

 

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

This site is protected by WP-CopyRightPro