Articoli marcati con tag ‘concertina’

Un appuntamento di grande valore quello di giovedì 13 aprile 201 al Joy’s Pub con la Irish Music Session che ospiterà due grandi musicisti, espressione della musica tradizionale irlandese. JASON O’ROURKE e MARCO FABBRI saranno insieme per la prima volta a Bari. jason-orourke

La musica di Jason O’Rourke è maturata nel corso degli anni in uno stile completamente coeso e finemente sintonizzato; ogni nota è eseguita con precisione millimetrica. In questo contesto, tra i suonatori di concertina in Irlanda e altrove, spicca per i suoi meriti e la sua musica trova piena maturità in questo eccezionale scenario.

Jason O’Rourke è un musicista di concertina irlandese, poesia e prosa proveniente da Belfast, Nord dell’Irlanda. Ha suonato musica tradizionale irlandese nella concertina per quasi trent’anni adesso. Fino ad ora ha scritto sei album completi, inclusi due progetti da solista. A dicembre 2014 ha ricevuto un premio ACES (Programma di potenziamento della carriera dell’artista) dal Concilio d’Arti dell’Irlanda del Nord per incidere il suo ultimo album che è chiamato The Northern Concertina.

Riguardo la scrittura ha deciso di farsi un regalo di compleanno nel 2012 ed ha iniziato a scrivere sul suo blog storie brevi sulla vita di tutti i giorni a Belfast. Da allora ha continuato a pubblicare racconti brevi per adulti e bambini e poemi. Alcuni di questi sono disponibili online, altri sono soltanto su carta stampata. E’ sempre interessato a collaborare con altri scrittori ed artisti ed ha un sacco di progetti per le mani.

Ha presentato il suo secondo album da solista il 27 febbraio accompagnato nell’album da Tim Edey (chitarre), Stevie Dunne (chitarre), Teresa Clarke (violino e piano) e Seonaid Murray (sassofono tenore).

jason-orourke-concertina Insieme alla musica tradizionale, il CD presenta quattro delle composizioni originali di O’Rourke e materiale recente di Andy Dickson, Eric Thézé e Fabio Colussi. La registrazione potrebbe contenere la prima combinazione nella musica irlandese di concertina e sassofono. E’ stato ideato da e coprodotto con Dònal O’Connor ai Redbox Recording Studios a Belfast. La copertina è dell’acclamato artista di Belfast Neil Shawcross.

The Northern Concertina’ è il seguito del primo progetto da solista di O’Rourke ‘The Bunch of Keys’ (2000). Jason suona concertina ormai da trent’anni e questo è il suo sesto album completo.

Marco Fabbri è presente sulla scena musicale irlandese e scozzese di musica tradizionale da oltre 30 anni, considerato tra i migliori violinisti del genere in Italia. Per approfondire lo studio dello stile e del repertorio nel 1985 si trasferisce a Belfast dove collabora con gruppi locali ed in numerosi tour in Europa. marco-fabbri

Rientrato in Italia, fonda nel 1992 a Roma, presso la Scuola Popolare di Musica di Testaccio, il “Laboratorio di Musica di tradizione orale”, attività didattica che prosegue ancora oggi con numerosi seminari in Italia ed Irlanda.

Nel 1995 dopo essere stato invitato al Fringe Festival di Edimburgo, si trasferisce in Scozia, dove esplora lo stile tradizionale locale.

Ha collaborato con musicisti e gruppi di altri generi musicali (rock e jazz) ed ha partecipato come ospite a diversi festival in Irlanda tra i quali: Fleadh Ceol na hEireann (2010), Belfast Open House Festival, Gig’n the Bann folk Festival, Ennis Traditional Festival, NYAH festival di Cavan 2013.

Start ore 21,30

Ingresso libero

Giovedì 8 ottobre 2015 dalle ore 21,30 al Joy’s Shop Irish Pub, c.so Sonnino, 118/d – Bari, riprendono gli appuntamenti con la musica Live con la IRISH SESSION, l’appuntamento fisso settimanale dedicato alla musica tradizionale Irlandese di alta qualità.

Dedicato agli amanti delle melodie di Irlanda ed ai musicisti che amano fare musica, è uno spazio assolutamente informale, rilassato e conviviale, sia per i musicisti che per gli ascoltatori; in compagnia di una buona birra e buoni amici si possono vivere  momenti sicuramente piacevoli. irish session

Leaders della SESSION sono FABIO LOSITO (violino) PINO PORSIA (Flauti, chitarra) e PADDY D’AUCELLI (banjo e bouzouki).

Ma che cos’è una session di musica tradizionale Irlandese ?
Una session (seisiùn in lingua Irlandese) è un incontro tra musicisti che eseguono musica tradizionale Irlandese. Non si tratta di una jam session: lo scopo di una session è suonare i brani della tradizione musicale Irlandese, detti in gergo “tunes”. Non sono infatti bene accette forme di improvvisazione o esecuzione di altri generi musicali. I tunes , vengono eseguiti uno di seguito all’altro formando i cosiddetti Set.

Occorre quindi rispettare una serie di regole note come “Session etiquette”. Questo aiuta a creare un buon ambiente sociale, e migliora notevolmente anche la qualità della musica eseguita in session.
Le sessions sono solitamente guidate da uno o più leader stabili il cui compito è di animarle, spesso suggerendo i tunes da eseguire, e di aiutare i meno esperti ad avvicinarsi agli incontri nel miglior modo possibile. Nelle sessions per principianti, in particolare, è solitamente messo a disposizione un tunebook contenente le partiture dei brani più spesso eseguiti.

SESSION ETIQUETTE. L’etichetta della session di musica tradizionale Irlandese
Avvicinarsi alla session
• Se sei nuovo alla session prenditi un po’ di tempo per ambientarti: siediti, gusta una birra ed osserva senza suonare.
• Siediti al tavolo dei musicisti solo se hai intenzione di suonare.
• In una session Irlandese si suonano soltanto gli strumenti in uso nella tradizione (cornamuse, violino, flauti, organetto, fisarmonica, concertina, banjo, mandolino, bouzouki, mandola, cittern, chitarra acustica, bodhràn, bones…) qualsiasi altro strumento non è ben accetto.
• Sentiti libero di fare domande ai musicisti, ma soltanto durante le pause.
• Solitamente le sessions sono condotte da un piccolo gruppo di musicisti esperti: prova ad imparare i tunes che loro propongono.
• Inizia un tuo set solo dopo che quello precedente sia finito, e lascia sempre trascorrere un po’ di tempo tra un set e l’altro.
• Nelle Sessions Irlandesi è buona norma suonare ogni tune tre volte. Se l’umore dei musicisti è particolarmente buono durante l’esecuzione, un quarto giro non guasta.
• Se non conosci un tune, all’inizio non suonarlo, ma ascolta, è così che tutti impariamo.
• Ad una session Irlandese si suona musica tradizionale Irlandese. Chiedere di suonare altri tipi di musica è assolutamente fuori luogo.
• La velocità di esecuzione di un set di tunes è stabilita da chi lo inizia, Mai tentare di cambiarla strada facendo.
• Se non partecipi alla session, rispetta i musicisti abbassando la voce mentre suonano.
• Se suoni uno strumento ritmico / armonico accertati di conoscere l’armonia del tune che accompagni e cerca di seguire la regola d’oro: una chitarra e un
bouzouki / mandola per volta.

Per il resto c’è solo da seguire il buon senso e l’educazione. Ma non farti intimorire. Frequenta spesso la session, potrai suonare buona musica e farti degli ottimi amici.

Vi aspettiamo tutti i giovedì sera al Joy’s Pub per vivere insieme un momento di convivialità e sappi che  …

Pinta (0,50lt.) Harp Lager offerta a € 3,50 mentre Guinness, Kilkenny Strong e Tennents Super a € 4,00

 

Scarica qui il tunebook joy’s pub vol1

This site is protected by WP-CopyRightPro